Nuova campagna adv Gorgonzola DOP: “Orgoglio italiano”

Enogastronomia

E’ partita il 20 ottobre la nuova campagna pubblicitaria del Consorzio per la tutela del formaggio Gorgonzola Dop che vede ancora lo chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo interprete dell’erborinato italiano più famoso nel mondo.

Quattro ricette stellate, create in esclusiva dallo chef Cannavacciuolo per esaltare la versatilità del Gorgonzola Dop ed illustrarne le proprietà, accomunate dal claim “Orgoglio italiano”. Grazie al QRCode, è possibile collegarsi direttamente al sito del Consorzio Gorgonzola ed entrare nella cucina di Cannavacciuolo per scoprire, passo per passo, come realizzare i piatti proposti.

La pianificazione stampa coinvolge i principali quotidiani italiani e le loro versioni online per tutto il 2016.  La campagna coinvolge anche la Tv, con spot promozionali durante la trasmissione “Masterchef” da dicembre 2016 a marzo 2017. La campagna è curata dall’agenzia Thomas Adv.

I claim di campagna

Formaggio Gorgonzola: orgoglio italiano

L’Italia è il Paese del bello e del buono. Terra in cui si scoprono capolavori ovunque, frutto di una genialità senza tempo: pittori, scultori, stilisti, designers e grandi chef come Antonino Cannavacciuolo raccontano ogni giorno l’ingegno italiano. E la cucina è altrettanto unica, con eccellenze incomparabili che diventano cultura. Come il Formaggio Gorgonzola DOP: versatile, unico e prezioso, anche per gli elementi nutrizionali che contiene. Per questo il Gorgonzola DOP è diventato ambasciatore della tradizione casearia italiana, un orgoglio italiano da più di un millennio.

Cucinala con Cannavacciulo su gorgonzola.com

Con il sapore unico del Gorgonzola ogni ricetta si trasforma in un piatto irresistibile. Lo conferma anche lo chef Antonino Cannavacciuolo, che da un semplice piatto di pasta ha creato, con il Gorgonzola, una ricetta “stellata”, che troverai su gorgonzola.com. Scoprirai, inoltre, la miniera di proteine, di fosforo, di calcio e vitamine contenuta in questo formaggio riconosciuto da tutti come vero orgoglio italiano.

I numeri del Gorgonzola

  • Il Gorgonzola è il 3° formaggio di latte vaccino per importanza nel panorama dei formaggi DOP italiani, dopo i due grana
  • 4.501.237 forme è stata la produzione globale di gorgonzola nel 2015 da parte delle circa 3000 aziende agricole e 37 aziende associate dislocate nel territorio consortile.
  • 720 milioni di euro circa è il giro d’affari del gorgonzola al consumo oggi.
  • In Italia le vendite si suddividono per il 65% al nord-ovest, 19% nel nord-est, 9% nel sud e nelle isole e il 7% al centro.
  • Il 34 % della produzione è destinato all’esportazione, prevalentemente nell’Unione Europea (con la Germania e la Francia che assorbono più del 50% dell’esportazione totale), ma anche negli Stati Uniti, in Canada e in Giappone, paese in cui il consumo di formaggi italiani è in forte crescita.

Dolce e piccante

Il formaggio Gorgonzola Dop dolce rappresenta il 90% della produzione, ma continua a crescere l’interesse dei consumatori per il piccante che nel 2015 arriva al 10% con un leggero aumento rispetto all’anno precedente.

Come si sa, il formaggio Gorgonzola Dop viene prodotto esclusivamente con latte vaccino proveniente dagli allevamenti del territorio consortile che include solo due regioni italiane: Lombardia e Piemonte. E’ qui che sono dislocate le 37 aziende produttrici da cui parte il Gorgonzola destinato al mercato interno e a quello mondiale.

La produzione nelle province piemontesi (Novara, Vercelli, Cuneo, Biella, Verbano-Cusio-Ossola e il territorio di Casale Monferrato) rappresenta il 68% del totale, mentre i volumi della produzione “made in Lombardia” (Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza, Pavia e Varese) rappresentano il 32%.

Il nord-ovest rimane l’area dove l’erborinato italiano è più apprezzato, ma un aspetto molto interessante è sicuramente la continua e costante crescita dei consumi delle famiglie acquirenti residenti al sud.

www.gorgonzola.com

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial