Bilbao fra avanguardia e tradizione, natura, mare e cultura

Turismo

L’identikit è quello di un turista giovane – tra i 20 e i 30 anni – proveniente per lo più dal Nord Italia – in particolare dalla Lombardia (24,3%), seguita da Toscana (19,3%) e Veneto (13,8%) – che ama viaggiare in coppia o con gli amici. Il 40,5% sceglie Bilbao e le sue numerose attrattive culturali e architettoniche (con i suoi musei – Guggenheim, quello di Belle Arti – il centro e i più moderni), il 22,4% sceglie il mare, mentre il 10,5% preferisce la natura. L’Italia rappresenta dunque il quarto mercato di riferimento per Bilbao e i Paesi Baschi, subito dopo Francia, Regno Unito e Germania. “L’idea – come ha spiegato recentemente nel corso di una presentazione della destinazione rivolta agli agenti di viaggio e ai tour operator, ospitata alla Casina Valadier di Roma, Jose Ugarte, consigliere generale per lo sviluppo economico e territoriale Bizkaia-Bilbao – è quella di “distinguersi”. Vogliamo dare un messaggio chiaro ai turisti che vengono a visitarci: non siamo né migliori né peggiori da altre realtà della Spagna, ma siamo differenti”. Anche a livello gastronomico, rimarca. A Bilbao, ricorda, non si fanno ”tapas”, ma si preparano ”pintxos”, ”ovvero alta cucina in formati piccoli.”

Una destinazione unica quindi che offre non soltanto splendidi paesaggi naturali, montagne e valli, storia, cultura e folklore, architettura moderna di grande livello, mare e spiagge, ma anche una spettacolare gastronomia con i migliori ristoranti dove poter gustare piatti tipici preparati da chef famosi e riconosciuti in tutto il mondo. L’aeroporto internazionale di Bilbao inoltre è collegato all’Italia con voli diretti da Milano e da Roma.

 

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial