Borse V° 73 A-I 2017/18: preziosa e raffinata artigianalità veneziana

Moda

Per celebrare i 5 anni dalla creazione del suo marchio, Elisabetta Armellin punta sulla borsa che ha fatto la fortuna di V°73: la shopping bag.

Nasce così dal desiderio di ideare una borsa che racchiudesse un alto contenuto estetico e un’ottima funzionalità tecnica data dall’estrema leggerezza, la nuova linea dal nome 3×550. Il numero 3 per le trasformazioni estetiche della borsa stessa, 550 il peso in grammi.

V° 73 borse Elisabetta Armellin

Elisabetta Armellin

Capiente ma raffinata, pratica ma elegante, la sintesi di tutto quello che si può chiedere ad una borsa. Tagliata a vivo e accoppiata all’interno con una spalmatura Rosso Veneziano, con il logo discretamente marchiato nella parte frontale e il charm ispirato a Palazzo Ducale, simbolo del marchio.

La 3×550 è presentata in 9 versioni diverse, in nappa, stampata, borchiata, in crespo all-over, con applicazioni e nelle preziose versioni in velluto veneziano e in cavallino maculato.

Remember me è invece una reinterpretazione della prima borsa storica del brand, in canvas stampato come quella che ha dato l’avvio alla storia di V°73, ma dal gusto pop, arricchita da manici in cuoio, con la chiusura a zip e il charm in materiale plastico dégradé.

V° 73 borseIl neoprene, uno dei materiali protagonisti dell’ultima collezione, è l’ispirazione per la linea Beth caratterizzata dalla forma rettangolare, netta, quasi maschile, stampata a righe oblique gommate, colorate. In quattro dimensioni, sono tutte munite di tracolla e tasche esterne per essere pratiche e funzionali.

La maestria degli artigiani e le lavorazioni fatte a mano sono protagoniste della parte più preziosa della collezione in cui i modelli storici Ingrid e Gritti sono riproposti in pelle toscana bottalata e arricchiti con borchie e pietre applicate una ad una; i dettagli e la perfezione delle cuciture trasformano questi modelli in vere e proprie opere d’arte dell’artigianalità italiana.V° 73 borse

La borsa Venezia, una dei simboli del marchio, è presentata con i manici rigidi in cuoio, la scocca in pelle liscia nei color navy, nero, cioccolato e tabacco e i soffietti laterali color cuoio.

Il tipico intreccio italiano caratterizza la linea Square, dalla forma geometrica, con il manico rigido e la tracolla, con i profili in pelle impunturata e la doppia zip con il tira-lampo sempre in pelle impunturata, per sottolineare  la ricchezza delle lavorazioni artigianali di questa borsa.

Elisabetta Armellin chiude la collezione con un divertissement, la linea Bianconiglio. Mini borse realizzate a mano, clutch, borsa a mano, borsetto e tracollina in velluto veneziano blu, rosso, grigio e verde, da cui spuntano due piccole orecchie da coniglietto.

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial