Cervia: SottoSale – rigeneriamo la porta d’accesso alle Saline!

Turismo

L’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia ha intrapreso una campagna di raccolta fondi online con il supporto di Idea Ginger per rigenerare il sottopasso di via Bova, oggi quasi sconosciuto e attualmente in stato di abbandono trasformandolo in SottoSale ovvero un piacevole e funzionale passaggio per pedoni e ciclisti, che collega Cervia alle saline senza attraversare la statale Adriatica. L’Amministrazione Comunale si è presa l’impegno di realizzare una pista ciclabile che andrà a collegare il centro di Cervia con la Salina, passando proprio attraverso il sottopassaggio e ne potenzierà ulteriormente l’illuminazione in modo da renderlo più sicuro anche nelle ore notturne.

CerviaDa qui nasce l’idea dell’Ecomuseo di Cervia di trasformare il sottopasso in SottoSale: le donazioni raccolte durante la campagna online serviranno infatti ad ingaggiare degli street artists che andranno a riqualificare il tunnel, facendolo diventare una vera e propria galleria di arte urbana. I fondi necessari per questo obiettivo sono stati calcolati in un minimo di €3000.

L’iniziativa è nata al termine di un percorso di co-progettazione in cui i facilitatori dell’Ecomuseo hanno pensato al nome della campagna e alle ricompense per i sostenitori della raccolta fondi: l’idea del progetto è partita quindi grazie all’input dei cittadini.

Per partecipare alla campagna di crowdfunding è sufficiente collegarsi al sito www.ideaginger.it, selezionare il progetto SottoSale – rigeneriamo la porta d’accesso alle Saline! e completare l’operazione tramite PayPal, carta di credito o bonifico bancario.

A fronte di ogni contributo per i sostenitori sono previste delle ricompense, tra cui una visita naturalistica alla Salina di Cervia, una Passeggiata Patrimoniale alla scoperta di Cervia e una romantica cena in barca per due persone.

 

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial