“Più cereali, più vitalità”. Dr Schär punta sul perfetto mix dei cereali preziosi per offrire sempre più gusto, qualità e benessere

Benessere

Quinoa, grano saraceno, semi di chia, semi di girasole. E, ancora, miglio, farina di lenticchie e di castagne, sorgo e teff sono tutti cereali e semi naturalmente privi di glutine. Sono tutti ingredienti, rigorosamente selezionati, che compongono il granaio Schär: elementi nobili e pregiati che garantiscono varietà di sapori e forniscono preziose sostanze nutritive all’organismo in quanto ricchi di fibre e sali minerali come potassio, ferro, magnesio, calcio, fosforo e zinco, oltre ad amminoacidi essenziali e vitamine. Cereali gluten-free che, insieme a riso e mais, garantiscono all’assortimento Schär una varietà di sapori, preziose sostanze nutritive ed esperienze gustative sorprendenti.

Proprio il meraviglioso mondo dei cereali senza glutine è protagonista dell’evento “Più cereali, Più vitalità” che ha visto la partecipazione di personaggi di diversa estrazione e background, provenienti dal mondo della scienza, della nutrizione e dello spettacolo, spaziando poi tra food & social. Tutti uniti da un unico comun denominatore: l’interesse, la conoscenza e la passione per i cereali naturalmente senza glutine che, come hanno raccontato, hanno in qualche modo influenzato la loro vita.

A cominciare da Daniele Bossari, noto conduttore televisivo molto amato dal pubblico italiano, celiaco fin dall’infanzia, addirittura dal periodo dello svezzamento, quando i suoi genitori si accorsero che c’era qualcosa che non andava nella sua alimentazione. Da quel campanello d’allarme arrivò, successivamente, la diagnosi di celiachia e l’adozione di un’alimentazione senza glutine. Da sempre impegnato a sensibilizzare l’opinione pubblica su questa intolleranza, Daniele è, oggi, anche Presidente onorario dell’AIC, Associazione Italiana Celiachia.

Arriva, invece, dal mondo della scienza Ombretta Polenghi, Head of Research & Innovation presso il Dr Sch Dr Schär r R&D Centre di Trieste. Ombretta è una tecnologa alimentare che dedica la sua ricerca al mondo del senza glutine, studiando le proprietà dei singoli cereali per lo sviluppo di prodotti alimentari innovativi e sempre più capaci di rispondere alle esigenze di gusto, varietà e attenzione al benessere di una fascia sempre più ampia e attenta di consumatori. Oltre a raccontarci l’impegno in R&D di Schär, leader europeo del senza-glutine, Ombretta ha presentato  anche Re-Cereal, un progetto internazionale di ricerca promosso dall’Azienda e volto al recupero e alla valorizzazione del patrimonio alimentare tradizionale dell’arco alpino, di cui cereali, come miglio, avena e grano saraceno, hanno sempre fatto parte. Elena Dogliotti, biologa nutrizionista, differenziando tra cereale e cereale, ci aiuterà, invece, ad approfondire le caratteristiche di ciascuno, oltre che l’apporto di nutrienti importanti per il nostro benessere. Elena è anche membro del Dr Schär Institute, la cui mission è contribuire alla formazione, all’emersione delle diagnosi di celiachia e di disordini glutine correlati. Inoltre mette a disposizione del paziente medici, dietisti e nutrizionisti per un’adeguata informazione.

Sulla versatilità e gli utilizzi in cucina dei cereali gluten-free parleremo, invece, con Sonia Peronaci, cuoca, scrittrice, presentatrice e blogger, che ci racconterà anche la sua esperienza di persona sensibile al glutine e di come questa sua condizione abbia influenzato la sua alimentazione e, di conseguenza, anche il suo modo di cucinare. Come sappiamo, poi, soprattutto in ambito food&nutrition, le blogger sono oggi delle influencer sempre più seguite, riferimenti per le loro community, soprattutto in ambiti ben definiti come il gluten-free. Per questo, sia con Sonia, ma anche con Eleonora Mariella, una delle fondatrici del blog “Pane, Amore e Celiachia”, approfondiremo il ruolo della blogger, come endorser affidabile delle tematiche che le sono proprie e su come definiscono e interpretano i più recenti food trends.

Un evento, quindi, ricco di contenuti e suggestioni, il cui titolo “Più cereali, Più vitalità” è anche il claim dell’ultima campagna Dr Schär Institute,  che riparte proprio nel mese di ottobre. Un claim che vuole essere un’ulteriore dichiarazione di intenti di Schär per essere sempre più vicina ai suoi consumatori, rimarcando la qualità dei suoi prodotti, anche attraverso le materie prime utilizzate. «Come Schär siamo orgogliosi di aver fatto la storia del senza glutine in Italia, ma sappiamo anche che, oggi, il mercato è cambiato – commenta Sara D’Agostini, Marketing Manager Italy Schär. – Oggi sono oltre 6 milioni gli italiani, soprattutto donne, che hanno disturbi collegati all’assunzione di glutine. È un pubblico molto vasto ed esigente, ben diverso da quella nicchia di persone che prima andavano solo in farmacia a cercare alimenti gluten free. Particolarmente attento a scegliere prodotti che contengono ingredienti sempre vari e salutari. Come abbiamo deciso di rispondere ai bisogni di queste nuove consumatrici? Focalizzandoci sul gusto e puntando sempre di più sulla grande attenzione alla Ricerca & Sviluppo e sulla scelta di materie prime e ingredienti di qualità, oltre che sull’utilizzo di tecniche produttive d’avanguardia. Oggi, ai nostri consumatori, offriamo una gamma di oltre 150 prodotti, dal pane alla pasta, dai dolci ai piatti pronti surgelati, dagli snack salati ai cereali per la prima colazione. Tutti all’insegna di gusto, qualità e benessere. Vogliamo continuare ad essere gli esperti del senza glutine perché sappiamo fare bene i prodotti gluten free e perché l’offerta Schär permette di scegliere tra diverse proposte in grado di offrire sempre il giusto equilibrio fra gusto e benessere, a casa e fuori e da oggi, puntando sempre su una varietà di cereali completamente innovativa. Per questo il claim scelto per la nostra ultima campagna è “Più cereali, più vitalità. Naturalmente senza glutine”, di cui sta per partire una nuova wave».Dr Schär

il progetto re-cereal

Due cereali minori, miglio e avena, e uno pseudocereale, come il grano saraceno, sono il fulcro di Re-Cereal (Re-Vitalizing Minor and Pseudo-Cereals), progetto di ricerca partito nel novembre 2016 e volto al recupero e alla valorizzazione del patrimonio alimentare tradizionale dell’arco alpino, di cui i cereali hanno sempre fatto parte.

Re-Cereal vede la collaborazione tra Schär e una rete selezionata di partner e campi sperimentali in Alto Adige, Carinzia e Friuli-Venezia Giulia, dedicati allo studio approfondito di questi cereali dimenticati. Per mezzo di attività di miglioramento genetico tradizionale e di ottimizzazione delle tecniche agronomiche, Re-Cereal ha l’obiettivo di ridare nuovo impulso a questi grani pregiati nell’area alpina e di ottimizzarli dal punto di vista della resa e della qualità, per promuoverne l’utilizzo nell’alimentazione senza glutine e in quella tradizionale. I risultati conclusivi del progetto Re-Cereal sono attesi per marzo 2019.

Grazie all’innovazione costante e ai numerosi progetti di ricerca, Schär, leader nel mercato dell’alimentazione senza glutine, si distingue tra i principali player del mercato in quanto a varietà di materie prime utilizzate. Da sempre attenta a migliorare la qualità dei suoi prodotti, ai valori nutrizionali e alle proprietà organolettiche, ma anche sulla scia della riscoperta dei diversi tipi i cereali e pseudocereali naturalmente ricchi di fibre e sostanze nutritive (vitamine e minerali), Schär è oggi in grado di proporre un’ampia gamma di prodotti gluten free tale da contribuire all’apporto nutrizionale di fibre nella dieta dei pazienti celiaci o con sensibilità al glutine. Proprio grazie alla scelta di materie prime e ingredienti di qualità, gli oltre 150 prodotti della gamma Schär accompagnano i consumatori con esigenze alimentari specifiche da oltre 35 anni in ogni momento della loro giornata, dalla colazione al pranzo o per uno snack veloce. L’offerta Schär permette di scegliere tra diverse proposte in grado di offrire sempre il giusto equilibrio fra gusto e benessere, a casa e fuori e da oggi, puntando sempre su una varietà di cereali completamente innovativa. Attenzione, passione e innovazione sono gli elementi che concorrono a rendere Schär il brand leader del senza glutine.

Per maggiori informazioni sul granaio Schär e sui cereali naturalmente privi di glutine: www.cerealisenzaglutine.it

Il Gruppo Dr. Schär e il marchio Schär

Riconosciuto come pioniere e leader indiscusso nel mercato Europeo del senza glutine, il Gruppo Dr. Schär ha costruito una vasta offerta di prodotti senza glutine di alta qualità, innovativi e sicuri, garantendo sapore e varietà. Con oltre 150 prodotti, Schär risulta essere il marchio più forte del Gruppo Dr. Schär. Schär lavora da sempre al fianco di esperti per garantire non solo un’ampia gamma di prodotti, ma anche consulti e servizi che rendono più facile la vita a chi deve o vuole seguire una dieta senza glutine. Per ulteriori informazioni visita il sito www.drschaer.com o www.schaer.com

Dr Schär

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial