Tomoko Nagao: Iridescent Obsession

Arte

Da anni Tomoko Nagao, artista giaponese (Nagoya, 1976) contamina la grande arte occidentale con i miti dellacultura manga nel solco della tendenza micro-pop.

Alla Deodato Arte di via Nerino sono in mostra opere di recente produzione “Flowers”, una rievocazione Pop dei classici vasi di fiori fiamminghi, tratti in particolare da Jan Brueghel. Il tema è legato alla “vanitas” e rappresenta l’ennesima riflessione attorno al motivo della morte attraverso il suo opposto, la vita. Figure femminili sottilmente erotiche, donne come “Salomè” che Tomoko porge come icone eroiche.

Tomoko Nagao

Negli spazi della Galleria sono allestiti altri nuovi cicli: stencil, linguaggio della street art (da Bansky in poi) riproposta e sperimentata su materiali cangianti.

Una sezione è dedicata a quadri ad olio dal soggetto “Gioconda”. Il digitale, il vettoriale con la sua inconfondibile perfezione grafica, viene progressivamente invaso da un magma pittorico nuovo. Nella contaminazione e rilettura del passato come presente, trovano protagonismo qualificato le icone dei brand più famosi, introdotte con gusto tra l’ironia e la satira.
A cura di Paolo Campiglio e Christian Gangitano
DEODATO ARTE MILANO VIA NERINO 2
fino l 27 ottobre 2018
Orari: martedì/sabato ore 10,30 – 14   15-19

 

Judith Maffeis Sala

 

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial