Guida TavoleDoc, l’anima e il gusto della Liguria 2019

Libri

La Guida TavoleDoc Liguria è il primo volume della collana-novità che seleziona e promuove la migliore cucina regionale con una formula menu democratica e accessibile anche da un pubblico giovane.

L’enogastronomia, ovvero la cultura della buona cucina, dell’arte culinaria, associata alla conoscenza dei vini e del corretto abbinamento di questi con i cibi, l’insieme dell’enologia e della gastronomia riferito ad un territorio è ormai considerato un fatto culturale.

Pertanto, Mediavalue Edizioni con il CEO Mario Cucci e un gruppo di 32 ristoratori liguri guidati dallo chef Claudio Pasquarelli del ristorante Claudio di Bergeggi (Savona) hanno dato via al progetto editoriale pensato per valorizzare la Liguria a tavola, da Ponente a Levante. Le 168 pagine della guida descrivono tradizione e creatività, mare ed entroterra, ricette con ingredienti eccellenti, tecniche sopraffine. Inoltre, viene segnalato che nei periodi 15 marzo – 15 aprile e 1-31 ottobre 2019, ristoratori membri proporranno un menu TavoleDoc con tre prezzi fissi a scelta da ciascun socio: 35, 50 e 70 euro a persona. A pranzo e a cena, previa prenotazione, gli ospiti potranno degustare menu completi (antipasto, primo,  secondo e dolce) comprensivi di vino, bevande e caffè. La Liguria, anche a tavola riesce ad offrire suggestioni forti. Una fetta del Mediterraneo incastonata nel nord, una contaminazione ideale tra natura e umanità ha dato vita a una cultura gastronomica tra le più complete. Le verdure più che il pesce, la carne, per una dieta che la scienza elegge a modello di alimentazione. Vigneti di montagna con vista sul mare. Da sempre alle viti si alternano gli ulivi, specialmente della cultivar più tipica, la taggiasca. L’olio extravergine Riviera Ligure Dop si distingue per il gusto fruttato e delicato di oliva matura, quasi per nulla amaro, con sentori di mandorla e pinolo. Essenziale nella preparazione del pesto che Luigi Veronelli eleggeva  <<gloria costante della cucina genovese e di Liguria..>>.  Prelibate e considerate dai migliori cuochi, le delicate zucchine trombetta di Albenga, gli squisiti fagioli bianchi di Pigna, Badalucco e Conio, come l’aroma dell’aglio di Vessalico. Le focacce di Recco, la farinata, le torte d’erbe. Tra i primi, le trenette, le trofie e i corzetti, esaltati con il pesto, con la salsa di noci o con il sugo ai funghi. Squisite le zuppe di legumi, antica e laboriosa la “mesciua”, gustoso il minestrone, la sbira (trippa).  Per le carni, il coniglio con le olive taggiasche e i pinoli, la cima ripiena alla genovese, l’ingegnoso utilizzo del taglio a sacca del vitello. Dal mare le acciughe ripiene, la buridda; il cappon magro, l’insalata di pesce, l’insalata di polpo e le frittatine di gianchetti o rossetti. Infine i dolci, gli amaretti di Sassello, i canestrelli a Torriglia, il legaccio, biscotto tipico di Genova, il pandolce, dolce tipico del natale ligure. Prelibati sono la zucca di Rocchetta brulé, il gelato al Gorgonzola di Cameri, i wafer al chinotto di Savona.

La guida TavoleDoc, l’anima e il gusto della Liguria 2019 viene distribuita in omaggio presso tutti i ristoranti aderenti all’iniziativa e numerosi hotel liguri. Il volume è in vendita online attraverso il sito  tavoledoc.it  e i canali di vendita di libri online. L’editore di Mediavalue uscirà per la fine di ottobre con TavoleDoc Sicilia. Elio Ghisalberti, giornalista e critico enogastronomico,  firma la direzione editoriale del volume. Sono cinque le aziende sponsor dell’edizione 2019 di TavoleDoc:  Frantoio di Sant’Agata di Oneglia, RO.S., Sant’Agata 1907, Timossi, Vranken-Pommery Italia.

TavoleDoc, l’anima e il gusto della Liguria 2019

Mediavalue Edizioni, via G. Biancardi 2, 20149 Milano – tel 02.89459724

Per maggiori informazioni:  www.tavoledoc.it  

 

Judith Maffeis Sala

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial