“Polaroid” e il suo oscuro mistero

Cinema

“Polaroid” è un film a metà strada tra l’horror e il teen movie che piacerà agli appassionati del genere.

Sinossi

Sarah e la sua amica Linda, rovistando tra le cose riposte in soffitta, trovano una scatola con dentro una vecchia Polaroid SX-70.  Linda, che è appassionata di fotografia e di oggetti d’antiquariato, è entusiasta del regalo di Sarah ed inizia a scattare foto ai suoi compagni di scuola. Chi viene fotografato subisce una morte violenta e inspiegabile.

Dal vecchio oggetto provengono rumori improvvisi, e, contemporaneamente, scricchiolii, visioni di donne impiccate e pericolose ombre sfuggenti; un’inquietante ombra “migra” da una foto all’altra, spostandosi solo dopo che il soggetto ritratto viene bruscamente assassinato.

Linda, la protagonista del film è una fragile e timida adolescente con un tragico evento trascorso e la sua lotta contro l’entità maligna che possiede la macchina fotografica è costante. Per salvare gli sfortunati amici impressi nelle fotografie e porre fine alla maledizione, Linda dovrà prima risolvere l’oscuro mistero connesso alla temibile Polaroid.

E’ proprio grazie alle morti inesplicabili di alcuni compagni di scuola e al rifiuto degli adulti ad accettare l’ipotesi, pur irrazionale, che la stessa Polaroid sia il “veicolo” per uccidere, che Linda potrà essere accettata dai suoi coetanei.

Il film diretto da Lars Klevberg, al cinema dal 6 giugno, distribuito da Notorius Pictures, è ispirato a un corto del regista sul medesimo soggetto: una macchina fotografica posseduta da uno spirito maligno che coglie le sue vittime fra chi si fa scattare una foto.

La luce che va e viene nei momenti in cui lo spirito maligno si manifesta, dà un tocco in più alla storia. L’ambientazione invernale, in un luogo dove nevica spesso, offre l’occasione per una fotografia che vira sui colori freddi e sul buio, non c’è quasi mai luce naturale con rare scene all’aperto e un cielo plumbeo.

“Polaroid” non aggiunge nulla di memorabile al genere horror. Molte le citazioni, anche di alto livello: gli horror ambientati tra la neve sono sempre a metà strada tra Shining di Kubrick e Fargo dei Fratelli Coen. Discreti gli attori, non particolarmente conosciuti.

Polaroid

Regia di Lars Klevberg

Musiche: Philip Giffin

Anno 2017, USA, Norvegia

Genere: horror

Durata: 88 minuti

Distribuzione: Notorius Pictures

Data d’uscita in Italia: dal 6 giugno 2019

Attori: Madelaine Petsch, Kathryn Prescott, Grace Zabriskie, Tyler Young, Javier Botet, Mitch Pileggi, Katie Stefens, Samantha Logan, Keenan Tracey, Erika Prevost

 

Judith Maffeis Sala

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial