Y-40® – Dive Me To The Moon: nella piscina più profonda del mondo la ricostruzione del modulo lunare

Eventi

Y-40® – Dive Me To The Moon: nella piscina più profonda del mondo la ricostruzione del modulo lunare

Il 30 novembre 1609, Galileo Galilei guardava per la prima volta la superficie lunare attraverso il suo telescopio, da Padova. Nella stessa città, nello stesso giorno del 2019, la Luna diventa la protagonista sommersa delle immersioni nella piscina più profonda del mondo: Y-40®.

A 50 anni dallo sbarco sulla Luna, il modulo Lunare dell’Apollo 11 poggia sulla piattaforma a -10 metri in Y-40®, ricreando le emozioni da togliere il fiato.

Arch. Emanuele Boaretto: “Quasi 900 subacquei ed apneisti da tutta Europa si sono immersi nelle giornate dell’anteprima”.

  1. 1969. 2019.

Sono le date in cui la Luna è diventata protagonista della scienza mondiale in un tuffo nella storia che da Padova ha raggiunto lo spazio per ritornare nella città dove tutto ebbe inizio.

Il 30 novembre 1609, a Padova, Galileo Galilei, attraverso il suo telescopio, guardò per la prima volta la superficie lunare e ne tracciò alcuni disegni.

Il 30 novembre 2019, a 410 anni di distanza, nella stessa città, Padova, la Luna ritorna ad essere protagonista.

L’installazione satellitare verrà osservata da visitatori e turisti di Padova e delle Terme Euganee dal ponte sommerso a -5 metri che attraversa la piscina più profonda del mondo, Y-40® The Deep Joy, a Montegrotto Terme.

Nel 1969, gli astronauti statunitensi Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins prendono parte alla missione Apollo 11 e toccano per la prima volta la superficie dell’unico satellite naturale della Terra a bordo del modulo lunare.

Nel 2019, a 50 anni di distanza, subacquei e apneisti nella piscina più profonda del mondo, Y-40® The Deep Joy, vivranno la sensazione di toccare la superficie lunare a bordo della riproduzione in scala 1:1 del lem, ricostruito grazie alla collaborazione con la NASA.

VISITA ALL’INSTALLAZIONE

Aperta gratuitamente a tutti dal 30 novembre 2019 al 30 aprile 2020, il lunedì dalle 18 alle 22, dal martedì alla domenica dalle 10 alle 22.

Tutti gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori potranno effettuare gratuitamente la visita guidata alla piscina più profonda del mondo e all’esposizione Dive me to the Moon.

PERCORSO

La celebrazione all’allunaggio prende vita in Y-40® fin dall’ingresso principale della piscina più profonda del mondo, dove si ha la sensazione di essere alla guida del LEM, tra i comandi dello stesso e i volti preoccupati di Armstrong, Aldrin, Collins.

La passeggiata nello spazio, calcando le orme degli astronauti che guidano il visitatore nella hall di Y-40®, procede alla scoperta della Luna nella quale vi si può addentrare come in un planetario in cui apprezzare le scene della passeggiata lunare e sorseggiare un drink del bar caffetteria.

Il percorso procede in acqua, per chi vi si tufferà in apnea o subacquea, o nel tunnel sommerso che attraversa la piscina a -5 metri, per i visitatori che vorranno passeggiarvi liberamente ed assistere alle immersioni nella piattaforma dei -10 metri. Proprio qui, infatti, si potrà apprezzare la riproduzione del modulo lunare in scala 1:1, costruito con la documentazione gentilmente concessa dalla NASA.

Le persone in immersione potranno anche scoprirlo dall’interno, completando la loro esperienza da astronauti, rivivendo la sensazione dell’essere il primo uomo sulla Luna.

“Quasi 900 subacquei ed apneisti da più Paesi Europei si sono immersi nelle giornate dedicate all’anteprima – spiega l’architetto Emanuele Boaretto, ideatore e progettista di Y-40® The Deep Joy. – L’esposizione celebrativa è dedicata a tutti, non solo agli appassionati di attività subacquee, e vuole ricondurre a Padova una scoperta che è partita proprio da questa città, grazie al telescopio di Galileo. I visitatori di Y-40®, i ragazzi delle scuole e i turisti delle Terme Euganee potranno visitarla gratuitamente tutti i giorni.

Contemporaneamente, durante l’inverno prenderà vita il calendario di Fluido e Rarefatto, che condurrà in Y-40 grandi nomi legati a fisica, astronomia, subacquea, in una rassegna di serate culturali su contenuti scientifici ed esperienze sul campo raccontati in maniera divulgativa”.

Hanno collaborato NASA, Paggiarin 1966 Costruzioni Metalliche, F.lli Onorati snc Lattonieri, Pro Service, Fasolo Impianti Elettrici, GiPrint e Bruno Gobbato.

www.y-40.com/it

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial