AGRIBOLOGNA: ‘ l’altra metà del campo ’ è al femminile

Aziende

La nuova campagna di Comunicazione 2021 mette al centro le donne. Sale al 50% la presenza femminile nelle aziende agricole della cooperativa Agribologna.

In agricoltura solo il 27% della forza lavoro è occupata dalle donne; la presenza femminile pesa per il 3% del totale delle donne occupate contro il 14% dell’industria e l’83 % nei servizi: lo dicono i più recenti dati ISTAT – Censimento 2016 – in attesa che si concluda nelle prossime settimane il Censimento 2021. (fonte fondazione Campagna Amica – Coldiretti). Se pure il numero di donne in Agricoltura è in crescita, molto resta da fare.

Risulta quindi in controtendenza Agribologna, che vede salire la quota delle donne impiegate nelle aziende agricole della cooperativa, fino al 50%. A riconoscimento di questa realtà, così determinante per l’impegno e i successi del Gruppo, la nuova campagna di Comunicazione 2021 è dedicata proprio ‘ all’altra metà del campo ’.

AGRIBOLOGNA: ‘ l’altra metà del campo ’ è al femminile

Franco Linguerri

Tutti i principali organismi internazionali ed europei in particolare, mirano a sensibilizzare il ruolo cruciale che le donne possono e devono rivestire nello sviluppo, nell’innovazione e nella sostenibilità. Anche il Censimento ISTAT 2021, in fase conclusiva proprio nelle prossime settimane, attribuisce un ruolo centrale alle donne. Nonostante questo – ed un numero crescente di donne impegnate in Agricoltura – i dati più recenti attestano che tuttora meno del 30% di imprese agricole in Italia e in Europa è gestito da donne.” Commenta Franco Linguerri, presidente Gruppo Agribologna. “Siamo quindi particolarmente orgogliosi di poter affermare che all’interno del consorzio la figura femminile è fondamentale, anzi direi strategica per il buon funzionamento dell’impresa agricola; sempre alla pari e al fianco della figura maschile, oggi le donne all’interno delle aziende del consorzio Agribologna rappresentano il 50% della forza impiegata.

Si tratta pertanto di una realtà in controtendenza, in un settore che tende a rimanere ancora oggi prevalentemente gestito da uomini. La nostra ‘scelta di campo’ è fatta di principi, convinzioni, innovazione, sostenibilità e tanto impegno, sulla base di una cultura cooperativa responsabile, che ci è propria. La nostra campagna 2021 riconosce giustamente il ruolo che le donne rivestono da sempre nel creare valore, partecipando ai progetti e ai successi del Consorzio e del Gruppo.”

La Campagna di Comunicazione AGRIBOLOGNA ‘Questo l’ho fatto io’ 2021. Prodotti e Soggetti: Insalata Salanova di Samantha Laffi (Azienda Agricola Naturalmente Laffi, Budrio, BO); Basilico di Francesca Benelli (Cooperativa Sociale Il Bettolino, Reggiolo, RE); Cachi di Cristina Zavoli (Società agricola Zavoli, Poggio Torriana, RN). Tre donne, tre prodotti. Tre personalità, tre progetti, tre visioni differenti, che attestano la realtà di Agribologna, in cui le donne esistono da sempre. Il media mix della Campagna prevede, fra luglio e ottobre: Televisione; Radio; Stampa di settore, food, cucina; Affissioni e Digital. La Campagna 2021 di Agribologna è a cura di Lo Studio – Hibo.

ABOUT GRUPPO AGRIBOLOGNA

2.500 clienti nei canali GDO, ristorazione commerciale, collettiva e retail tradizionale, un fatturato, stimato per il 2020 a 190 mln (totale gruppo). Sono i numeri del Gruppo Agribologna. 110 soci agricoltori, con 3.500 ettari di superfici coltivate, 21 piattaforme attive in Italia e 2 in Europa, 35.000 mq di magazzini refrigerati e 220 dipendenti confermano il Gruppo Agribologna come una delle più significative realtà italiane di settore. Il Consorzio Agribologna oggi cooperativa di primo grado, attiva da oltre vent’anni, è nata a Bologna nel 1997, dall’unione di sei cooperative, trasformatasi poi nel 1998 in Organizzazione di Produttori (O.P.)

www.agribologna.it

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial