AMA BAGS: prima digital capsule collection in collaborazione con DressX

Moda

AMA Bags presenta la sua prima digital capsule collection di borse in limited edition in vendita sull’e-commerce di moda virtuale DressX, fondato nel 2019 a Los Angeles da Daria Shapovalova e Natalia Modenova.

Dopo aver lavorato per anni nella moda, Anastasiia Masiutkina ha deciso nel 2020 di fondare AMA Bags: un brand di borse Made In Italy pensato per una moda senza tempo e senza compromessi. Una sola borsa, proposta in tre misure e in numerose varianti di colore, per accompagnare le donne di oggi in ogni momento della loro quotidianità.

L’impatto del digital fashion, ha spinto la designer a creare una collezione virtuale che va oltre i confini della moda tradizionale per permettere a tutte le donne di sperimentare, divertirsi e vivacizzare i propri contenuti social.

La capsule collection, infatti, si compone di 5 modelli virtuali di AMA Bags, divertenti e perfetti per l’estate, che non esistono realmente ma che possono essere indossati soltanto sui social e sulle foto postate dagli utenti online.

I clienti potranno scegliere il modello preferito di AMA Bag come su un normalissimo shop online, inviare le proprie foto al team di DressX e infine, pagare l’ordine. Nel giro di qualche giorno, il cliente riceverà il proprio ordine via mail: una foto in cui indossano digitalmente la AMA Bag da loro scelta su DressX.

Nell’era di Instagram e Fortnite, anche la moda diventa virtuale per operare in chiave sostenibile. Ama Bags ha quindi unito le forze con DressX per migliorare l’impatto sociale della fashion industry, limitando la produzione e proponendo una soluzione concreta all’inquinamento e agli sprechi prodotti dalla moda fast-fashion.

Un’alternativa sostenibile per tutti coloro i quali hanno la necessità di indossare abiti sempre diversi sulle proprie piattaforme social: grazie alla partnership con DressX, infatti, sarà possibile indossare ogni volta un modello di AMA Bags diverso, riducendo allo stesso tempo la sovrapproduzione. Ogni anno, infatti, l’industria della moda produce più di 100 miliardi di indumenti di cui almeno l’85% finisce in discarica entro lo stesso anno.

AMA Bags, lavora in un’ottica di sostenibilità di processo che permette di risparmiare e salvaguardare l’ambiente decidendo non cosa produrre, ma cosa non produrre affatto. Una soluzione concreta alla sovrapproduzione e all’impatto ambientale causato dalla fashion industry.

www.ama-bags.com

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial