Baulificio Italiano e Giulio Cappellini insieme al Cult&Must 2000/2020

Casa & Design

In occasione della Milano Design Week dal 5 al 10 settembre negli spazi di Superstudio Più, Baulificio Italiano, l’azienda con oltre 60 anni di esperienza nella produzione di bauli d’arredo guidata dalla terza generazione della famiglia Roncato, porta avanti il suo progetto di artigianalità nel mondo dell’arredo di design con la partecipazione all’esposizione Cult&Must 2000/2020.

Curata dal direttore artistico Giulio Cappellini la mostra Cult&Must 2000/2020 mette in scena un racconto attento e dettagliato sulla creatività che ha accompagnato gli ultimi due decenni, attraverso il contributo di molteplici espressioni progettuali.

Le istallazioni e gli allestimenti si snodano in una narrazione emozionale, scandita da pezzi icona che hanno segnato la cultura e il costume italiano.

In questo percorso emozionante, Baulificio Italiano rappresenta la storia e l’evoluzione del viaggio e del bagaglio italiano. Una selezione dei più iconici prodotti racconta il dna aziendale che oggi, partendo dai classici bauli in alluminio, si apre all’arredo.

Nascono così il baule cantinetta in alluminio e interno in legno, organizzato per refrigerare il vino e con scomparti studiati per renderlo una vera e propria postazione bar perfetto per essere riposto in una sala da pranzo; e il baule scrittoio proposto in inedite finiture metalliche con interni in ecopelle dai colori vibranti, con tavolino reclinabile e una comoda seduta ideali per poter comodamente lavorare da casa.

Elementi moderni e rivoluzionari per un nuovo modo di vivere la propria abitazione, non più con soli ambienti dedicati al relax e alla convivialità ma anche aree pratiche e confortevoli dedicate all’homeworking.

“E’ per me un piacere rileggere i classici bauli da viaggio con nuove funzioni domestiche e raccontare la storia dell’azienda attraverso i suoi più iconici ed innovativi prodotti.”  – commenta Giulio Cappellini.

“Abbiamo accolto con molto orgoglio l’invito a partecipare a questa edizione, la prima per noi, di Cult&Must 2000/2020, spinti dagli stessi valori di innovazione e creatività che ci accomunano con Cappellini – commenta Federica Roncato responsabile Marketing e Commerciale di Baulificio Italiano. In un periodo di incertezze come quello che stiamo vivendo poter portare la nostra artigianalità all’interno delle case degli italiani e non solo ci permette di guardare con ottimismo al futuro.

I nostri bauli, se pur realizzati con le stesse tecniche di lavorazione degli anni 60, rappresentano un nuovo concetto di design – continua Federica Roncato – E per la nostra azienda è gratificante portare avanti il nostro percorso di rivisitazione in chiave moderna messo in atto con Cappellini.

Ed è ancora più stimolante il pensiero che la terza generazione, tutta al femminile, abbia creduto in questo progetto nato negli anni 60 grazie al nonno Antonio, persona alla quale ancora ci ispiriamo.

Baulificio Italiano e Giulio Cappellini insieme al Cult&Must 2000/2020

Tutta la gamma di bauli e cassettiere in alluminio, eleganti e ricercati, sono realizzati artigianalmente nel laboratorio operativo di Baulificio Italiano in provincia di Padova.

www.ciakroncato.com/it/baulificio-italiano

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial