Gusto! Gli italiani a tavola. 1970-2050 al M9 – Museo del 900 di Mestre fino al 25 settembre

Eventi

Gusto! Gli italiani a tavola. 1970-2050 è la mostra allestita al terzo piano di M9 – Museo del 900 a Venezia Mestre, dal 25 marzo al 25 settembre 2022. Si tratta di un viaggio lungo ottant’anni nella gastronomia italiana, attraverso oggetti, immagini e attività esperienziali, che disegna una traiettoria per indagare passato e presente e immaginare che cosa può riservare il futuro. La mostra, a cura di Massimo Montanari e Laura Lazzaroni, allestita su progetto di Gambardellarchitetti e con la grafica di Camuffolab ha un percorso espositivo alla scoperta degli ingredienti, delle ricette, della storia e delle curiosità gastronomiche italiane, svelando un vero e proprio atlante del gusto italiano dal 1970 al 2050.

Luca Molinari, direttore scientifico del museo, annuncia: «GUSTO! è la prima di una trilogia di mostre che, da quest’anno al 2024, il museo – laboratorio attivo di contemporaneità – dedicherà ai “luoghi comuni italiani” per confrontarci con il nostro presente e il nostro futuro. Sarà, inoltre, occasione di seria ricerca scientifica, esperienza pop, strumento per giocare e comprendere criticamente».

Gusto! Gli italiani a tavola

Massimo Montanari (professore di Storia dell’alimentazione all’università di Bologna e fondatore del Master Storia e cultura dell’alimentazione) e Laura Lazzaroni (giornalista, scrittrice ed esperta di pane e grano) affermano: “Quando abbiamo progettato questa mostra, che inaugura la trilogia italiana di M9, non abbiamo pensato solo al cibo o agli chef. Abbiamo costruito una grande casa fatta di stanze che raccontano il gusto degli italiani attraverso il paesaggio agricolo, la biodiversità dei prodotti, la cucina di casa, i ristoranti e i mercati, le tavolate e il cibo di strada, il design e i flussi migratori, le sfide dell’ambiente e della salute, l’ingegneria spaziale e le nuove filiere, la progettualità delle scuole”.

Gusto! Gli italiani a tavola

Questo slideshow richiede JavaScript.

In esposizione ci sono oggetti fisici, installazioni, video, immagini (alcuni dei quali esposti in pubblico per la prima volta e forniti da una serie di fonti e partner d’eccezione) e attività esperienziali. I visitatori osservano luoghi e persone che ancora oggi rappresentano iconicamente l’Italia, facendoci viaggiare dai tempi di Pellegrino Artusi (ma già dal Rinascimento di Bartolomeo Scappi) fino alle soglie della contemporaneità. Qui è dato spazio al lessico del cibo, per aiutare a fruire al meglio l’intero progetto attraverso una divertente segnaletica e un “glossario” di parole chiave legate all’universo del mangiare italiano, utili per orientarsi tra le sfumature di significato dei termini cardine della mostra e arrivare a focalizzarsi sul gusto (nei suoi aspetti biologici, sociali, culturali). C’è anche una sezione sul Gusto del futuro che propone le tendenze in atto: le innovazioni tecnologiche (spazio e coltivazioni sperimentali anche sulla Terra) e le trasformazioni delle abitudini alimentari con le coltivazioni di EcoLogicStudio sulla coltivazione dell’alga spirulina e di Zero Farms sulla cultura aeroponica. Vengono illustrati i menù a bordo delle missioni spaziali. Viene illustrata la ISSpresso, macchina del caffè Lavazza usata sulla ISS, e lo Space Food Helmet progettato da MIT per magiare in assenza di gravità, ma anche progetti di monitoraggio satellitare del cibo delle vigne, una carrellata di pasti degli astronauti (con un focus della missione 2022 di Samantha Cristoforetti) e molto altro ancora.

Gusto! Gli italiani a tavola

Michele Bugliesi, Presidente Fondazione di Venezia, commenta: “Con Gusto! Gli italiani a tavola. 1970-2050, M9 lancia una nuova stagione del suo racconto della storia e della cultura materiale del Paese, e apre una nuova dimensione del progetto che la Fondazione Venezia ha ideato e sostenuto per la rigenerazione, inizialmente urbana e oggi sociale e culturale. Della città di Mestre. Prima grande esposizione temporanea di un ambizioso programma triennale che vuole proporre ai visitatori una riflessione inedita sui temi identitari della nostra cultura e della nostra esperienza collettiva”.

Il Catalogo della mostra, edito da Marsilio Arte, a cura di Massimo Montanari e Laura Lazzaroni, illustra il progetto, l’esecuzione, l’elenco degli oggetti e dei filmati esposti e la loro descrizione tecnico-scientifica; contiene saggi dei curatori e degli esperti.

GUSTO! GLI ITALIANI A TAVOLA. 1970-2050

Dal 25 marzo al 25 settembre 2022

M9 Museo del ‘900

Via G. Pascoli 11, 30171 Venezia – Telefono 041 099 5941

Orario: mercoledì-venerdì ore 10,00-18,00 – sabato e domenica ore 10,00-19,00

Ingresso: 12 € intero e 9,5 € ridotto per residenti del Comune di Venezia, under  18, studenti under 26 con Carta dello Studente o tesserino/libretto universitario, over 65, gruppi minimo 10 persone;

15 € intero e 12 € ridotto per mostra permanente + mostra temporanea;

gratuito per possessori M9 Card, bambini under 6, 1 accompagnatore per ogni gruppo, persone con disabilità e accompagnatore, soci ICOM.

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial