Studio 666. Fra fantasmi e paranormale

Cinema

Studio 666 è il titolo dell’horror comedy basata su una storia di Dave Grohl, per la regia di BJ McDonnell e la sceneggiatura di Jeff Buhler e Rebecca Hughes. Nei cinema italiani solo per una settimana, dal 23 al 29 giugno, è distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Radio Deejay, MYmovies.it, Sony Music Italia e Live Nation.

Studio 666 porta i Foo Fighters, che nel 2021 sono stati inseriti nella Rock & Roll Hall of Fame, nel mondo dei lungometraggi con questa horror comedy basata sull’attitudine creativa e sulla giocosità anarchica che la band ha sempre inserito nei suoi video musicali, abbinata all’estro innovativo e travolgente del regista BJ McDonnel. Quest’ultimo incontrò i Foo Fighters per la prima volta lavorando al video della canzone vincitrice di un Grammy “Run”, dove i Foos interpretavano dei vecchietti scatenati.

Medicine at Midnight è il titolo del decimo album del gruppo musicale statunitense Foo Fighters, pubblicato il 5 febbraio 2021 dalla Roswell e dalla RCA Records. Questo album ha vinto il Grammy Award al miglior album rock alla 64ma edizione del Grammy Awards, tenutasi a Las Vegas il 3 aprile 2022. Nel 2018 i Foo Fighters avevano pubblicato l’album Concrete and Gold e compiuto il relativo tour. Si presero una pausa artistica di tre anni prima di registrare il tanto atteso decimo album e per attuarlo decisero di trasferirsi a Encino, in California in una villa intrisa della macabra storia del rock and roll. Qui infatti, decenni prima, una vecchia rock band, la Dream Window, capitanata da un rocker posseduto dal demonio entrò in contatto con forze oscure. Una volta giunto in quella casa, anche Dave Grohl si trovò alle prese con il blocco dello scrittore e con forze soprannaturali che minacciarono il completamento del disco e la stessa esistenza della band. Pertanto, tutti i Foos, il bassista Nate Mendel, il chitarrista Pat Smear, il batterista Taylor Hawkins, il chitarrista solista Chris Shiflett e il tastierista Rami Jaffee, si impegnarono per fermare l’oscura maledizione. Nel film c’è anche la partecipazione speciale di Lionel Richie e Kerry King degli Slayer, amici e ammiratori del gruppo. Una classica storia di fantasmi e paranormale che rende il prodotto artistico ancora più criptico, scatenando la curiosità.

John Carpenter, regista, sceneggiatore e compositore celebre per i suoi capolavori horror, è stato il padrino spirituale di Studio 666, in termini di immagini, energia e suono. È proprio un tema “dal perfetto John Carpenter sound” che dà inizio al film, accompagnandolo attraverso una colonna sonora spettrale e giocosa, realizzata per gentile concessione di Roy Mayorga, batterista dei Ministry.

Insieme al film Studio 666, è uscito in digitale l’omonimo EP di debutto dei Dream Widow, il progetto di Dave Grohl e del chitarrista dei Fireball Ministry Jim Rota ispirato alla band metal al centro dell’horror-comedy.

Una triste notizia accompagna il film: Taylor Hawkins, batterista per 25 anni del gruppo Foo Fighters, il 25 marzo 2022 è stato trovato morto per un collasso cardiovascolare nella sua stanza d’albergo durante il corso del tour sudamericano della band a Bogotà in Colombia. Questo il messaggio della band attraverso i social: “La famiglia Foo Fighters è devastata dalla tragica e prematura perdita di Taylor Hawkins. Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con tutti noi per sempre. I nostri cuori sono con sua moglie, i suoi figli e la sua famiglia e chiediamo che la loro privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento difficile da immaginare”.

Studio 666

Al cinema solo dal 23 al 29 giugno 2022

Durata 106 minuti

Info e biglietti su www.nexodigital.it

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial