Dire Fare Curare torna con una nuova storia, protagonista il servizio di telemedicina Maia connected care

Salute

Dire Fare Curare

Nel nuovo episodio il valore della piattaforma di telemedicina Maia connected care in ginecologia: poter interagire a distanza con le pazienti facendole sentire costantemente seguite proteggendone la privacy

Ha appena compiuto quarant’anni quando la vita di Alessia, eclettica giornalista e insegnante, si intreccia con quella della Dottoressa Tiziana Dell’Anna, Responsabile dell’Unità Operativa di Ginecologia Oncologica dell’Ospedale Manzoni di Lecco.

È una storia di medicina, empatia e coraggio quella raccontata dalla decima puntata di Dire Fare Curare, il podcast di ab medica dedicato a storie di cura eccellenti raccolte da Matteo Caccia. 

“Ho conosciuto Alessia in occasione di una diagnosi piuttosto sfortunata di adenocarcinoma della cervice uterina – racconta Tiziana Dell’Anna – Purtroppo era già una paziente oncologica perché aveva avuto precedentemente un tumore della mammella e mi ha colpito per la sua giovane età.” L’incontro fra la paziente e la dottoressa Dell’Anna segna una svolta per Alessia, non solo dal punto di vista clinico. Costretta a sottoporsi ad un’isterectomia totale per scongiurare un nuovo ciclo di chemioterapia, si ritrova a fare i conti con una menopausa forzata e con tutto quello che ne comporta, anche dal punto di vista psicologico. La sua ginecologa, però, è diversa da tutti gli altri medici, soprattutto per la capacità di ascolto del paziente. Attraverso il servizio di telemedicina Maia connected care dell’Ospedale Manzoni di Lecco, Alessia ha la possibilità di confrontarsi con la dottoressa e di sentirsi costantemente seguita e supportata. La piattaforma, sviluppata da ab medica, permette, infatti, un’interazione a distanza fra medico e paziente e un monitoraggio continuo dello stato di salute e dei progressi conseguiti, rispettando la privacy e i dati sensibili del malato. 

La tecnologia Maia connected care, unita alle capacità umane e cliniche della dottoressa Dell’Anna, permette ad Alessia di superare le sue fragilità e ritornare ad una vita normale. 

Dire Fare Curare

Senza mai perdere il professionalismo del rapporto medico-paziente, fra le due donne è nato un vero rapporto di amicizia che sfocia in un comune impegno sociale: ognuna con il proprio ruolo, garantiscono un supporto costante a tutte le donne di ACTO Lombardia: l’alleanza contro il tumore ovarico, di cui Alessia è anche presidente.

Puoi ascoltare questo episodio su Spotify* e sulle migliori piattaforme audio.

ab medica 

Fondata nel 1984 da Aldo Cerruti, ab medica è oggi l’azienda italiana leader nella produzione e nella distribuzione di tecnologie medicali e dispositivi medici indossabili, nonché punto di riferimento per la robotica chirurgica e per la telemedicina. Sono parte del Gruppo ab medica A TLC (società leader nel mercato globale delle telecomunicazioni), Genomnia (genomica e bioinformatica), Medical Labs (produzione di dispositivi medicali per la chirurgia mininvasiva), Pacinotti (distribuzione di dispositivi medici), Officine Ortopediche Rizzoli (produzione di protesi, apparecchi ortopedici, ausili e attrezzature ospedaliere) e ab salud (distribuzione di dispositivi medici in Spagna). Il Network internazionale comprende ab medica sas (Francia), ab medica sagl (Svizzera), Abex (Spagna) ed Excelencia Robótica (Portogallo).

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial