Davide Rivalta - Sogni di Gloria

Davide Rivalta – Sogni di Gloria al Castello di Brescia

Davide Rivalta – Sogni di Gloria è il titolo della mostra a cura di Davide Ferri, promossa dal Comune di Brescia, Fondazione Brescia Musei e Alleanza Cultura, e realizzata in collaborazione con la XVII edizione di Meccaniche della Meraviglia.

Davide Rivalta, bolognese, nato nel 1974, espone nel parco del Castello di Brescia 14 sculture monumentali che raffigurano gorilla, babbuini, scimpanzé e oranghi.

Un percorso espositivo a cielo aperto che evoca paesaggi lontani e selvaggi, in cui le opere parlano di libertà, dignità e vita suggerendo, attraverso la mediazione della scultura, la possibilità di un diverso rapporto tra noi e gli animali.

Imponenti gorilla che sfiorano i tre metri di altezza, gruppi di scimpanzé e di babbuini e un orangutan sono disseminate tra le aree verdi del Castello di Brescia, dove, tra il 1912 e il 1988, si trovava anche il Giardino Zoologico.

Questo nuovo nucleo di opere inedite in bronzo, esposte dal 26 maggio al 7 gennaio 2024 sono posizionate per una passeggiata a cielo aperto, all’interno delle aree verdi del Falcone d’Italia, in uno dei più affascinanti complessi fortificati d’Italia, secondo più grande d’Europa.

Le opere riproducono animali incontrati e fotografati dall’artista in parchi e giardini zoologici: corpi in cattività, sradicati dal loro ambiente naturale, a cui Rivalta restituisce libertà, dignità e vita in un nuovo contesto, evocando un paesaggio lontano e selvaggio, immagine di un nuovo mondo, in cui l’ambiente antropizzato diventa il territorio dell’animale.

Nelle sculture di Rivalta si ritrovano tre elementi principali: gli animali che incontra, il materiale con cui le realizza e i luoghi in cui le colloca. In questa mostra ogni famiglia di primati occupa una specifica zona del parco, che in questo modo diventa l’ambiente delle grandi scimmie antropomorfe. Inoltre per i diversi gruppi di scimmie la fortezza si trasforma, idealmente, in territorio di conquista: il titolo della mostra, Sogni di gloria, rinvia proprio a questo impulso o desiderio suggerito dalle posture degli animali e dai loro ipotetici movimenti e traiettorie, attraverso i quali lo spazio reale diventa anche campo energetico della scultura.

Giocando sulla casualità dell’incontro tra esseri umani e animali, dunque, la mostra incoraggia lo spettatore a esplorare le aree verdi del “Falco d’Italia”, il Castello di Brescia sul Colle Cidneo, un luogo su cui Fondazione Brescia Musei ha attivato un ambizioso progetto di riqualificazione e valorizzazione all’insegna della sua destinazione a grande cultural park cittadino: i due Musei che qui hanno sede, il Museo del Risorgimento Leonessa d’Italia e il Museo delle Armi Luigi Marzoli, la specola cidnea, un parco archeologico romano in via di progressivo svelamento e un percorso dedicato all’arte contemporanea in fieri grazie alle opere e all’eredità donate da Bruno Romeda e Robert Courtright, sono la cornice in cui si inserisce l’esposizione di Davide Rivalta, un percorso artistico articolato in cui la mostra è un tassello decisivo proprio nella direzione dell’apertura all’arte contemporanea.

L’allestimento presenta le 14 sculture collocate nel parco senza basamento o recinzione, a sottolineare la ritrovata indipendenza e autonomia degli animali, anche in opposizione al ricordo dell’antico Giardino Zoologico attivo a ridosso dell’area fortificata tra il 1912 e il 1988.

Sogni di gloria si estende fino alle sale della Pinacoteca Tosio Martinengo – storico palazzo nel cuore della città e uno dei Musei più importanti d’Italia gestito da Fondazione Brescia Musei – dove il percorso si conclude con un barbagianni in bronzo, che fa idealmente da contrappunto alle sculture collocate nel parco. La mostra è accompagnata da un catalogo Skira e il pubblico potrà visitare la mostra in autonomia con il proprio smartphone utilizzando l’App di visita gratuita, EasyGuide, realizzata da Fondazione Brescia Musei in collaborazione con il curatore della mostra.

Davide Rivalta (Bologna, 1974) è un artista di caratura internazionale, le cui opere sono ospitate in musei di tutto il mondo ed esposte permanentemente in molti spazi pubblici italiani ed europei. Lo straordinario lavoro di Rivalta intende favorire l’incontro tra gli spettatori e gli animali, ritratti nell’unicità dei loro gesti. La sua opera si compone di tre elementi principali: i materiali, gli animali e i  luoghi. Il materiale solitamente utilizzato dall’artista è il bronzo, che conferisce un colore peculiare alle sculture. Le opere rappresentano corpi di animali veri, che Rivalta ha incontrato in cattività, dunque sradicati dal loro ambiente naturale. Lo spazio entro cui sono posizionati, invece, è solitamente un paesaggio plasmato dall’uomo, che vuole restituire libertà e dignità agli animali.

Davide Ferri (Forlì 1974) vive a Roma. E’ critico d’arte e curatore indipendente. E’ docente di museografia nelle Accademie di Belle Arti di Macerata e di Bologna.

Davide Rivalta – Sogni di Gloria 

Castello di Brescia, Via del Castello 9

Dal 26 maggio 2023 al 10 settembre 2023 dalle ore 6 alle ore 1,30

Dall’11 settembre2023 al 7 gennaio 2024 dalle ore 6 alle ore 23,00

Ingresso libero

Pinacoteca Tosio Martinengo

Brescia, p.zza Moretto 4

Orari

10-19, martedì – domenica

Biglietti: www.bresciamusei.com

 

Condividi