Zimbra, la soluzione open source per lo scambio di email e la collaborazione tra gli utenti

Tecnologie

Potente e multifunzionale, Zimbra è il servizio che permette di comunicare, scambiare informazioni e collaborare.  Offre servizi come email, scambio di file, calendario condiviso, rubrica e gestione di attività. Questa può rappresentare un’ottima soluzione a livello aziendale per la gestione della posta e dei gruppi di lavoro. Servizio sicuro, Zimbra dispone di una valida protezione dallo spam e dai virus, oltre a garantire la privacy delle informazioni. Tutto questo è dispensato come soluzione aperta poiché il suo codice è di tipo open source, grazie a ciò si ottengono come vantaggi la trasparenza e la sicurezza. In tal modo gli utenti possono ispezionare il codice sorgente per revisionare e controllare la sorgente del software. Da tener presente che il software open source permette di avere costi di gestione e manutenzione più economici rispetto ad applicazioni proprietarie con le stesse funzionalità. Infatti non ci sono costi di licenza o di aggiornamenti software, non si è obbligati a scegliere particolari fornitori di servizi e infine il prezzo del servizio non aumenta proporzionalmente al numero di caselle attive, di queste addirittura se ne potrebbero avere in numero illimitato.

Ma non è finita qui, poiché Zimbra è stato progettato e sviluppato per offrire coerenza nell’esperienza utente. L’utente si trova infatti davanti alle stesse modalità sia quando utilizza il servizio tramite interfaccia, sia nei servizi offerti mediante software client. Questo indipendentemente dall’ambiente su cui Zimbra viene utilizzato poiché supportato dai diversi sistemi operativi e nei differenti browser.

Nel caso in cui l’utente voglia utilizzare il client di posta al quale è già abituato, di seguito i criteri per la corretta configurazione di Zimbra mail. Per la posta in entrata il client può essere impostato utilizzando due differenti protocolli: POP3 e IMAP. Per la configurazione di entrambi si può impostare l’autenticazione mediante certificato oppure senza questo. Nel primo caso la corretta configurazione dei due distinti protocolli mediante certificato SSL può essere di tipo POP3 utilizzando la porta 995, oppure IMAP utilizzando la porta 993. La ricezione della posta sarà possibile una volta impostate nel client le credenziali del proprio account quali: indirizzo email (includendo il dominio), la password e l’indirizzo del server (esempio: mail.nomedominio). Nel caso in cui non si sia interessati alla configurazione con certificato si potrà utilizzare il protocollo POP3 indicando la porta 110, altrimenti quello IMAP indicando la porta 143. Come per i messaggi in entrata, si potranno configurare i messaggi in uscita utilizzando l’apposito protocollo con o senza certificato. Per sfruttare il protocollo in uscita SMTP con certificazione di tipo SSL si imposterà il servizio sulla porta 465, mentre per quella TLS sulla porta 587. Per l’autenticazione senza certificato basterà impostare il servizio SMTP sulla porta 25. Come per la posta in ingresso, anche per la posta in uscita sarà necessario specificare il server corrispondente (esempio: smtp.nomedomino), inserendo anche le proprie credenziali. Dette impostazioni potranno essere utilizzate per i principali client di posta, come Mail di Apple, Mozilla Thunderbird e Microsoft Outlook.

Oggi Zimbra è un sevizio che sta prendendo sempre più piede fra le aziende e l’incremento degli utenti è la dimostrazione di come questo servizio stia conquistando il settore.

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial