Un software spia Whatsapp per il cellulare del figlio: mSpy è quello che fa per voi

Tecnologie

Quello che ci serve, con nostro figlio, con quella persona a cui vogliamo fare delle domande vere,  è un’app per spiare un cellulare. Ma moltissimi di noi non sanno che esiste un software per spiare un cellulare e continuano a pensare che ci possa essere una soluzione più semplice per essere in contatto con nostro figlio o con la persona con cui vogliamo avere un dialogo maggiore. È  chiaro che questa cosa non sia assolutamente vera, che molte persone non hanno nessuna intenzione di confidarsi e che non è per niente facile entrare nella testa di un adolescente che non sa cosa vuole, che pensa di poter combattere nel mondo e che non ha voglia di parlare con noi di quello che gli capita nella via.

A volte succede perché non vuole comunicare, oppure perché ci detesta senza motivazione, a volte si può immaginare che quel silenzio nasconda una grande vergogna che blocca nostro figlio dal raccontarci quello che sta succedendo. Mettiamo il caso che la nostra primogenita di 13 anni abbia una richiesta di amicizia su Instagram e che anche se le abbiamo imposto di mettere il profilo privato lei accetti di notte quando non siamo in grado di controllarla. Questo profilo privato inizia allora a ricevere dei messaggi molto teneri e carini da parte di quello che sembra essere un ragazzino più o meno della sua età.

Questo ragazzino inizia a chiedere a nostra figlia delle foto intime in quanto attratto da lei e nostra figlia, certamente invaghita di questo ragazzo così gentile e innamorato, inizia a inviarle. Lì, però, la storia cambia. Il ragazzino innamorato inizia a ricattare nostra figlia minacciando di divulgare le foto intime se non invia dei video più che espliciti o se non paga una somma di denaro. In questo caso, che posso assicurare non è poi così lontano dalla realtà, ci troviamo di fronte a una ragazzina che si sente ricattata ma che non ha intenzione di confidarsi con noi. Il reato di cui vi parlo è quello di revenge porn, moltissimi ragazzini si trovano infatti a dover combattere, da soli, con questo ricatto che si moltiplica a macchia d’olio.

Non possiamo non considerare, allora, se ne scopriamo l’esistenza quelli che sono i programmi per spiare i cellulari e un’app per spiare il  cellulare che ci interessa non possiamo non prendere in considerazione l’idea di poter spiare il cellulare di nostra figlia, anche a distanza, per cercare di prevenire una situazione possibile del genere. Con un’app per controllare un cellulare noi possiamo essere in grado di poter gestire quelle che sono le amicizie e le frequentazioni dei nostri figli senza dover per forza ricercare un dialogo che l’altra parte non vuole. Come funziona, quindi, un software spia cellulari e come possiamo fare in modo che spii proprio il Whatsapp dei nostri figli?

Whatsapp da spiare? mSpy è quello che ci serve per controllare tutte le chat

Vogliamo controllare tutte le chat di Whatsapp ma non sappiamo cosa fare? Quello che ci conviene fare è scaricare l’app dallo store del cellulare della persona che dobbiamo seguire e poi iniziamo a inserire i nostri dati sul sito di mSpy. In questo caso poi dobbiamo inserire i dati della carta di credito e da lì avere tutto sotto controllo. Possiamo spiare:

  • gli sms e gli sms
  • le chat di Whatsapp e quelle degli altri social
  • chiamate in entrata e in uscita
  • email in entrata e in uscita
  • siti e cronologia dei siti
  • posizione gps
  • foto e video

Dobbiamo, infatti, sempre pensare di avere a portata di mano, anche se ci troviamo a chilometri di distanza, una dashboard su cui possiamo controllare tutto quello che ci serve e che ci permetterà di proteggere nostra figlia da eventuali predatori che, in un primo momento, lei potrà anche sottovalutare perché davvero molto piccola d’età. Quindi non perdiamo tempo e non indugiamo su quelli che possono essere i nostri dubbi ma usiamo la tecnologia a nostro favore, lasciando lavorare il software che troverà tutti i dati che poi noi analizzeremo in man.

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial