Giornata Mondiale Sicurezza sul Lavoro

Giornata Mondiale Sicurezza sul Lavoro e Carlsberg Italia

Giornata Mondiale sicurezza

Si celebra domani 28 aprile la Giornata mondiale della Sicurezza e Salute sul lavoro (SSL). In questa importante ricorrenza, Carlsberg Italia vuole tornare a puntare l’attenzione sul valore di questa tematica per cui, da molti anni, si sta impegnando con l’obiettivo di diffondere alle proprie persone una cultura duratura sull’argomento che permetta di tendere, da qui al 2030, all’importante traguardo di ZERO incidenti.

Stop the pandemic: safety and health at work can save lives” è il motto dell’edizione 2020 della Giornata mondiale della Sicurezza e Salute sul lavoro (SSL), coordinata ogni 28 aprile dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO).

Mai come oggi, in un presente stravolto dagli eventi a causa della pandemia Covid-19, il tema della Salute e Sicurezza sul lavoro è stato così determinante. La sua corretta applicazione è al centro di tutti i dibattiti dei Leader mondiali come punto fondamentale di una ripresa economica e sociale che tutti auspichiamo.

Lo sa bene Carlsberg Italia, filiale italiana del Gruppo Carlsberg che, facendo parte di quei settori autorizzati a proseguire la propria attività nell’ottica di garantire un approvvigionamento costante a tutti gli Italiani, ha messo in atto sin dai primi giorni dell’emergenza Covid-19 tutte le disposizioni possibili per garantire la sicurezza dei propri collaboratori interni ed esterni.Giornata Mondiale Sicurezza sul Lavoro

Oltre ai consueti interventi in tema di fornitura di gel igienizzanti, dei DPI necessari (mascherine, occhiali e guanti) e di massimizzazione della comunicazione dei comportamenti corretti da seguire in tema di igiene, internamente Carlsberg Italia ha riorganizzato i turni e i flussi delle persone nello Stabilimento, istituendo una pausa di 20 minuti tra un turno e l’altro, per evitare incroci superflui nelle aree comuni; inoltre, per garantire il distanziamento sociale, ha predisposto delle segnalazioni per mantenere posizioni appositamente distanziate nel corso delle riunioni di allineamento produttivo. In aggiunta, tutti i collaboratori che possono lavorare in modalità smart working hanno ricevuto un prontuario con le norme da seguire per garantire il benessere anche a casa come, per esempio, accorgimenti sulla corretta postura da mantenere e su come organizzare la propria postazione di lavoro.

Esternamente, è stata riorganizzata la logistica per tutelare autisti e corrieri durante i processi di scarico e carico merci, consentendo agli Operatori di svolgerli senza entrare in contatto con il personale dell’Azienda.

Sicurezza e Salute sul lavoro: un valore fondamentale per Carlsberg Italia
Giornata Mondiale Sicurezza sul LavoroQueste disposizioni non sono una novità per Carlsberg Italia che 10 anni fa ha iniziato un percorso che pone la salute e la sicurezza sul lavoro dei propri Collaboratori ai primi posti del suo business model e che nel 2017 si è concretizzato con Together Towards ZERO, il programma del Gruppo Carlsberg che fissa per il 2030 target  di sostenibilità in linea con il piano  di Sviluppo Sostenibile dell’ONU, con obiettivi intermedi per il 2022.

Together Towards ZERO si concentra su 4 aree di interesse che il Gruppo Carlsberg ritiene indispensabili per tutte le Aziende che vogliono instaurare un dialogo costruttivo con i propri interlocutori guardando con lungimiranza ad un futuro di benessere: cultura ZERO incidenti, oltre a ZERO emissioni di CO2, ZERO spreco d’acqua e ZERO consumo irresponsabile.

“In questi 10 anni abbiamo lavorato molto sul coinvolgimento dei nostri Collaboratori nell’identificazione di rischi e nel proporre soluzioni. Contiamo molto sulla partecipazione attiva delle nostre persone nel segnalare tutte le situazioni di non sicurezza che oggi non sono un rischio ma che lo potrebbero diventare; siamo passati da 15 segnalazioni del primo anno a oltre 1.300 nello scorso, un risultato che ci fa capire che sull’argomento sicurezza stiamo passando da una fase di presa di coscienza ad una fase di maturità” dichiara Manuela Mantovani, Environmental & Safety Specialist – RSPP. “Un risultato davvero importante perché stravolge il paradigma della sicurezza aziendale classico: non sono più solo i Manager a indicare le regole da seguire, ma sono gli stessi Dipendenti, con il loro contributo diretto, a permettere all’Azienda di prevenire incidenti e, nel caso si verifichino, a imparare da essi”.

Azioni verso lo ZERO incidenti:

Proteggere la vita e la salute dei propri Collaboratori è un valore fondamentale per Carlsberg Italia che tende all’obiettivo ZERO incidenti anche attraverso il rispetto delle “Regole Salvavita”: standard interni condivisi da parte di tutti nell’ambito di un  esteso programma di formazione aziendale che, per la prima volta nel 2019, ha avuto il suo apice nel Safety Day, evento dedicato alla sicurezza che ha riunito, presso lo storico Birrificio di Induno Olona, tutti i collaboratori interni ed esterni che si sono cimentati con simulazioni e momenti di formazione pratici, grazie anche al supporto del Comitato di Varese della Croce Rossa Italiana.

Anche nel 2020, il percorso di Carlsberg Italia proseguirà con ulteriori azioni mirate a inserire più efficacemente le Regole Salvavita nei modi di lavorare, attraverso un continuo e preciso impegno sulla formazione delle persone, la comunicazione della Politica sulla Salute e Sicurezza a tutti i livelli e la verifica attenta e continua dei risultati raggiunti, guidati dalla precisa volontà di tendere a standard sempre più elevati di Salute e Sicurezza delle proprie persone.

ABOUT CARLSBERG ITALIA

Il Gruppo Carlsberg entra nella storia della birra italiana quando, nel 1975, sigla un accordo con uno dei maggiori produttori nazionali, Industrie Poretti, per la produzione e commercializzazione dei due marchi Tuborg e Carlsberg (storiche aziende danesi che si uniscono nel 1970). Negli anni il Gruppo Carlsberg acquisisce quote dell’Azienda Industrie Poretti sino ad arrivare al 1998 quando il nome dell’Azienda italiana viene cambiato in Carlsberg Italia e nel 2002 diviene di proprietà totalmente danese.

Carlsberg Italia oggi produce e commercializza oltre 1,3 milioni di ettolitri di birra a marchi Carlsberg, Tuborg, Birrificio Angelo Poretti, Kronenbourg 1664, Grimbergen, Brooklyn Brewery.

Nel 2011 Carlsberg Italia ha avviato una rivoluzione nel mercato della birra, sviluppando e lanciando DraughtMasterTM Modular 20, il nuovo sistema di spillatura che utilizza fusti in PET al posto dei tradizionali fusti in acciaio e che non utilizza CO2 aggiunta. Sulla spinta di questo progetto Carlsberg Italia ha ottenuto la certificazione ambientale EPD (Environmental Product Declaration) per le sue birre, prima Azienda birraria al mondo.

Nel 2015 Birrificio Angelo Poretti è stato scelto da Padiglione Italia per rappresentare l’eccellenza birraria italiana in qualità di “Birra ufficiale del Padiglione Italia a Expo 2015” dove ha accolto più di 1.000.000 di Visitatori totali e spillato oltre 350.000 birre.

www.carlsbergitalia.it

Giornata Mondiale Sicurezza sul Lavoro

Carlsberg Italia invita i consumatori a bere responsabilmente e a visionare il sito www.beviresponsabile.it

Condividi