A settembre otto eccellenze fieristiche del mondo del fashion per presentare i nuovi trend

Moda

Con 3.500 brand, otto le fiere della moda che a settembre si presentano all’appuntamento con i buyer italiani e internazionali: DaTE, HOMI FASHION&JEWELS Exhibition, MICAM, MIPEL, MIPEL Lab, The One Milano, LINEAPELLE e Simac Tanning Tech.

Filo conduttore il verde: il green della sostenibilità, che rimanda a pratiche di selezione delle materie prime e di produzione attente all’ambiente e alle persone. Il Green Deal dell’innovazione, quella di una nuova strategia di crescita fondata su un’economia moderna, efficiente sotto il profilo delle risorse e competitiva. Il verde primavera della transizione digitale, un percorso in crescita e da proseguire con velocità. Il verde quadrifoglio, per quel pizzico di fortuna che sempre aiuta gli audaci.

Punto di partenza per il viaggio all’interno delle fiere di settembre un luogo-simbolo, scelto per l’incontro con stampa e stakeholder: il bistrot di Andrea Aprea, lo chef con cui definire il sapore della contemporaneità, dove trovare combinata l’estetica con la precisione del gesto. Uno spazio informale presso il palazzo, inaugurato nel 2022, della Fondazione Luigi Rovati, istituzione impegnata nella promozione e valorizzazione dei beni culturali, artistici e storici.

Nasce così la voglia di incontrarsi in un giardino, uno di quelli segreti che nasconde Milano, un luogo identitario del paesaggio del “verde” del capoluogo lombardo, uno spazio un tempo privato e oggi restituito alla città, scelto in questa occasione dalle fiere moda per sottolineare il loro messaggio in equilibrio tra tradizione e innovazione sostenibile.

Si sviluppa l’idea di accompagnare il messaggio moda con una visita al Museo della Fondazione Luigi Rovati, scrigno di collezioni archeologiche e artistiche con particolare riferimento all’arte etrusca, un messaggio culturale con riferimento diretto a una delle radici dell’italianità e del suo saper fare: la base della nostra storia. Con un collegamento indiretto anche alla moda etrusca, che ancora oggi esprime la propria vitalità attraverso i colori delle sculture e delle pitture. Lo testimoniano l’utilizzo di tuniche, mantelli, copricapi e calzature caratteristiche (i celebri calcei repandi a punta) o ancora i gioielli indossati sia dagli uomini sia dalle donne.

A settembre otto eccellenze fieristiche del mondo del fashion per presentare i nuovi trend

DaTE – Firenze, Stazione Leopolda

HOMI Fashion&Jewels – area Visionaires

Che cosa disegna la costellazione delle fiere di settembre? Dal 9 al 10 settembre 2023 a Firenze apre DaTE – Shaping Avantgarde, evento dedicato all’occhialeria di avanguardia e subito a seguire in fieramilano (Rho), dal 15 al 18 settembre, si svolge HOMI FASHION&JEWELS Exhibition, l’appuntamento dedicato all’eccellenza del bijoux, del gioiello e dell’accessorio moda.

In parziale contemporaneità, dal 17 al 20 settembre, si tengono le altre fiere del sistema moda italiano: MICAM, Salone internazionale delle calzature, MIPEL, Salone internazionale dedicato alla pelletteria e all’accessorio moda e TheOneMilano, Salone dell’Outerwear e dell’Haute à-Porter.

Infine, sempre in fieramilano dal 19 al 21 settembre LINEAPELLE, rassegna internazionale dedicata ai settori pelli, accessori, componenti, sintetico, tessuti e modelli per calzatura, pelletteria, abbigliamento e arredamento, MIPEL Lab (format espositivo dedicato al sourcing di pelletteria di alto livello in cui brand e designer internazionali incontrano i principali produttori italiani) e Simac Tanning Tech, salone internazionale delle macchine e delle tecnologie per le industrie calzaturiera, pellettiera e conciaria.

Una linea che unisce 3.500 brand in totale nelle 8 fiere (in incremento di circa il 10% rispetto al 2022) e che corre in diversi cieli, quelli della provenienza degli espositori, che copre quasi ogni parte del globo; nelle manifestazioni fieristiche saranno, infatti, presenti aziende europee, ma anche in arrivo dall’Estremo Oriente e dall’Asia: tra i paesi rappresentati ci sono infatti, oltre a Francia, Spagna, Germania, Turchia anche India, Giappone e Cina.

Una linea moderna e inclusiva, che abbraccia gli oltre 45.000 buyer attesi in totale e in movimento da tutto il mondo verso le 8 fiere di settembre.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial