Marsiglia, una meta da non perdere

Turismo

Se avete intenzione di regalarvi qualche giorno di vacanza, magari in occasione delle prossime festività del Ponte dei Santi, vi consigliamo il soggiorno in una delle città francesi che in questi ultimi anni si sono guadagnate fama di grande fascino e appeal:  Marsiglia, nella magica Provenza.  Capitale Europea della Cultura  nel 2013, per l’occasione la città si è rifatta il look ed è notevolmente migliorata sotto tutti gli aspetti.  Marsiglia è bella, attrattiva e dinamica e si impone oggi come una delle destinazioni turistiche da non perdere in Europa. Aperta sul mondo fra terra, cielo e mare, la città vive di sorprendenti contrasti e paradossi affascinanti e unisce la ricchezza del suo patrimonio e delle sue tradizioni a un’offerta decisamente moderna, visionaria e creativa. Crocevia di mille culture, colorata, variegata, Marsiglia affascina e incanta.

Palais Longhmp

Palais Longchamp

L’attrazione principale di Marsiglia è l’atmosfera di cui è pervasa, la sua dolcezza nel vivere, il flusso continuo di persone e il palpitante battito di un grande porto che accoglie tutti i colori del mondo.   Una città dove non ci si annoia mai, che vanta un bellissimo ambiente costiero con spiagge suggestive, 300 giorni di sole all’anno, musei di altro alto livello e non ultima, un’offerta enogastronomica eccellente.

Cosa vedere

Château d'If

Château d’If

Le cose da vedere a Marsiglia sono infinite. Per comprendere meglio la città e apprezzarne le molte attrattive vi consigliamo di rivolgervi  all’Ufficio del Turismo, che dispone di numerosi itinerari, per ogni gusto e necessità. Città di pescatori e commercianti, sicuramente da non perdere è il Vecchio Porto, da sempre il punto nevralgico di Marsiglia, dove è ancora più bello passeggiare da quando è stato reso pedonale. Sul lato nord del Porto Vecchio, si staglia il nuovissimo edificio del Museo della Civilizzazione dell’Europa e del Mediterraneo. Progettato dall’architetto Rudy Ricciotti, è uno dei gioielli della corona culturale di Marsiglia. La sua facciata filigranata nera in netto contrasto con la baia offre una splendida vista panoramica dall’interno, dove i visitatori possono usufruire di una libreria ben fornita, tre ristoranti  e una serie di mostre che combinano arte, archeologia e storia.    Da ammirare in tutta la sua magnificenza l’imponente basilica di Notre Dame de la Garde, che domina l’intera città con la statua della Madonna dorata con bambino. Conoscete la storia del Conte di Montecristo? Dal Porto Vecchio, grazie a un servizio di navette potete raggiungere il Castello d’If, dove fu imprigionato il protagonista del romanzo di Dumas. Altri edifici storici imperdibili sono: Palais Grandchamp,  che ospita il museo di storia naturale e il museo di belle arti, l’imponente Cattedrale di Marsiglia in stile bizantino e l’Abbazia di San Vittore. Molto interessanti sono anche i quartieri storici, come quello del Panier, dove si stabilirono i coloni greci che fondarono la città.  Qui si trovano negozi di artigianato, musei e ristoranti, in un dedalo di vicoli stretti dove è piacevole perdersi.

Cosa mangiare

Four des Navettes

L’ingrediente principale della cucina marsigliese è il pesce fresco. La bouillabaisse è il piatto della tradizione per eccellenza: una deliziosa zuppa di pesce piccante, cucinata in diverse varianti. Un’altra specialità locale è la  panisse fris, una polentina di ceci fritta in olio bollente. I più golosi resteranno estasiati dal profumo intenso delle navettes, biscotti lavorati a mano a base di farina, burro, uova, zucchero ed essenza di fiori d’arancio.  Per esaltare queste delizie serve del buon vino. Famosi i rosati marsigliesi, ma anche i vini bianchi, con cui accompagnare i piatti a base di pesce. Un’alternativa al solito aperitivo è il pastisse de Marseille, una bevanda alcolica (45°) profumata all’anice.

Cosa comperare

Savon de Marseille

Savon de Marseille

Non partite senza aver fatto scorta del sapone di Marsiglia,  simbolo locale e uno dei principali ambasciatori della città a livello mondiale! In forma di cubo o di pane, di colore bruno-verde o bianco, l’autentico sapone di Marsiglia, che deve riportare il marchio su ognuno dei lati, ha oggi un museo dedicato: il Musama (Museo del Sapone di Marsiglia). 

Come arrivare

Dall’Italia si può raggiungere la Provenza con diversi mezzi grazie alla sua vicinanza: auto, moto, treno, nave. Per chi volesse arrivare a Marsiglia in aereo, l’aeroporto Marseille-Provence dista dalla città circa 25 chilometri.  Dal terminal dell’Aeroporto, zona Hall1, con la navetta gratuita, in appena 5 minuti, si raggiunge la Stazione ferroviaria di Vitrolles. Da qui si prende il treno che porta al centro della città. Online troverete tante compagnie aeree che effettuano tratte in tutto il mondo. I voli internazionali Air Italy  sono davvero vantaggiosi: tante soluzioni di viaggio in fasce orarie diverse e, soprattutto, biglietti a tariffe veramente scontate. Con Air Italy raggiungere Marsiglia è semplice e conveniente: grazie ai servizi online  vi basterà seguire le semplici istruzioni presenti sulla pagina web. Per una maggiore comodità ricordatevi di effettuare il check-in online e presentarvi all’aeroporto poco prima della partenza.

A noi non resta che augurarvi un felice soggiorno.

 

Silvana Benedetti

 

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial