Come riconoscere i cyber attacchi e difenderci sul web

Tecnologie

Secondo un rapporto pubblicato a fine 2018 gli attacchi informatici nel mondo sono aumentati del 38% e il più colpito è il settore pubblico, soprattutto la sanità, anche in Italia. Naturalmente c’è chi corre ai ripari: anche il settore della cyber security infatti è in aumento e sempre più aziende si affidano a specialisti del web per proteggere i propri server e le proprie informazioni. Ciò che può fare invece un semplice utente del web è informarsi sui pericoli che si corrono online e soprattutto capire come difendersi e che soluzioni adottare per evitare di cadere vittima di cyber attacchi.

Prima di tutto facciamo chiarezza sul mondo degli attacchi informatici: infatti di virus e malware, ovvero i termini generici per descrivere questi software malevoli, ne esistono moltissimi tipi. Tra i più conosciuti e i più frequenti troviamo:

  • Ransomware: uno dei malware più frequenti. Si tratta di un attacco hacker che tiene in ostaggio il nostro dispositivo (dunque rendendo impossibile determinate operazioni) fino al pagamento di un ‘riscatto’ (ransom in inglese).
  • Spyware: un software che si installa silenziosamente sul nostro dispositivo e spia i nostri dati personali, compreso telefonate nel caso degli smartphone.
  • Phishing: non è un programma che si installa, ma si tratta di una truffa ideata dagli hacker per estorcere i nostri dati personali e password.
  • Adware: software malevoli che si infiltrano nel nostro dispositivo attraverso i pop up e le pubblicità ingannevoli dei siti internet che visitiamo. Dotatevi dunque di un adblocker!
  • Keylogger: questo malware è davvero sofisticato in quanto registra tutto ciò passa attraverso la tastiera. Ogni tasto che digitiamo viene registrato ed inviato agli hacker: in questo modo è facile risalire alle nostre comunicazioni ed operazioni.

Cosa possiamo fare per difenderci? Innanzitutto installare sul nostro dispositivo – smartphone compresi – un antivirus che ci difenda da ransomware e spyware. Dopodiché prestiamo sempre attenzione alle informazioni che diffondiamo sul web, soprattutto i nostri dati sensibili. Molto frequenti infatti sono le vittime di phishing: prima di fornire qualunque dato personale assicuratevi che la persona con cui state parlando o il sito web che state visitando siano affidabili. Proteggete inoltre i vostri account con password sicure e che non siano facilmente hackerabili (come date di nascita e nomi di familiari). Per essere ancora più sicuri che nessuno tracci le vostre operazioni online e garantirvi una navigazione completamente sicura potete utilizzare una virtual private network. Che cos’è una VPN – questa la sigla – vi chiederete. Si tratta di un servizio che crea una connessione internet completamente sicura e che tiene lontano qualunque tipo di tracciamento e attacco hacker.

Per finire, come già abbiamo detto, per difenderci dagli attacchi informatici, dobbiamo informarci, dunque conoscere quali sono i pericoli e i rischi che si nascondono sul web.

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial