Homi

Da Homi consigli come vivere al meglio la casa

da Homi

Oggi più che mai la nostra casa è al centro dell’attenzione, rifugio e risposta alla situazione che stiamo attraversando.

Da HOMI, il salone dedicato all’abitare che tornerà a Fiera Milano dal 19 al 22 settembre 2020 con HOMI Outdoor HOME&DEHORS, l’invito è quello di giocare con l’arte dell’abitare, manipolando gli spazi e gli oggetti che animano gli ambienti domestici, guidati dal piacere e dalla creatività.

Pochi tocchi possono, infatti, consentirci di evadere dalla routine senza muoverci dalla cucina, dal salotto o dal balcone. Così, la casa si può rivivere attraverso nuove dimensioni, molte delle quali inedite e mai provate prima, e restare tra le mura domestiche può rivelarsi la più piacevole e inaspettata delle opportunità.

Unendo le esperienze di queste settimane alle competenze di esperti del settore, HOMI ci racconta come stiamo vivendo l’abitare e ha raccolto alcuni spunti su come rendere ancora migliore il tempo passato tra le mura domestiche.

LA CASA DELLA CREATIVITA’ E DEL FAI DA TE

Cucine attrezzate ma non solo: vivere in casa ci sta facendo scoprire tante opportunità per dilettarci e metterci alla prova tra vecchie e nuove abilità. Da piatti prelibati a disegni, da manufatti a piccole invenzioni, il tempo a disposizione tra le pareti domestiche si sta rivelando occasione per raccontare la nostra voglia di creare. A chi ama la cucina, HOMI suggerisce di curare anche la mise en place, giocando con gli oggetti e i tessili per la tavola.

In lino o cotone, a tinta unita o a motivi fantasia, le tovaglie, insieme a tovaglioli e runner, possono stimolare la nostra fantasia nella preparazione della tavola, unitamente a piatti, bicchieri e posate. Un gioco di colori, un abbinamento inusuale, ci farà creare ogni giorno una tavola nuova e diversa.

E poi un tocco finale con l’impiego delle candele: piccole e soffuse per una serata romantica, più grandi e colorate per illuminare meglio il dopo cena in terrazzo o in giardino. Da non dimenticare anche le fragranze per la casa che, sempre più spesso realizzate in vasi sofisticati, materiali e forme innovative che le rendono veri e propri elementi di decorazione per la casa, ci aiuteranno ad evocare atmosfere che in questi giorni dentro casa fatichiamo a ricordare: una gita in campagna, una giornata al mare, un frutto di stagione. Sensazioni importanti, anche perché da recenti studi emerge che l’olfatto comunica direttamente con il nostro inconscio fino a cambiarne l’umore.

LA CASA WORK-PLACE

Lavorare da casa è certamente più comodo è immediato, ma può essere comunque molto stressante. Scegliere un angolo adatto e renderlo comodo e piacevole può

consentirci di affrontare le sfide lavorative con maggior tranquillità. Anche in mancanza di spazi “fissi”, non è consigliabile limitare la nostra postazione al solo pc: attrezzarci con un piccolo schedario di cartelline o un angolo di cancelleria ci può connettere meglio all’impegno del momento e migliorare la concentrazione ovunque siamo. Importante l’ergonomia: scegliere una seduta comoda e un tavolo con una superficie all’altezza adatta per lavorare comodamente, anche per tanto tempo.

LA CASA DEL SAPERE

Le lezioni online stanno cambiando il rapporto tra i nostri figli e il loro impegno con lo studio. Quando è possibile, per questo, è meglio definire un luogo specificamente deputato: la possibilità di identificare un luogo con l’impegno scolastico o di studio, consente loro di “staccarsi” alla fine delle lezioni, tornando idealmente al loro privato, senza stress.

Oltre al silenzio e l’illuminazione adeguata, per realizzare un luogo adatto allo studio, conviene offrire ai nostri figli la possibilità di avere a portata di mano tutti i materiali didattici. Tra gli oggetti immancabili per questo spazio, lampade a stelo, scaffali o piccole scatole per riporre i libri e il materiale scolastico. Anche vecchie enciclopedie, recuperate dagli scaffali più alti e inaccessibili, possono essere una scoperta, in questo periodo, offrendo intriganti opportunità di approfondimento alternative all’ormai onnipresente digitale.

LA CASA PALCOSCENICO

In questo periodo, molti artisti che si affacciano virtualmente dai loro profili social o dai collegamenti in TV lo stanno dimostrando: la casa può diventare un palcoscenico, dove suonare, cantare, esibirsi e divertirsi, per poi condividere la propria arte in rete. HOMI consiglia a chi vuole imitare i propri beniamini di scegliere un luogo bene illuminato, se possibile, da luce naturale. Chi desidera esprimersi attraverso la musica deve prevedere di avere la parete più vicina alle sue spalle e non di fronte, per evitare il riverbero del suono nel microfono dello smarphone o del tablet. Oggetti o tendaggi possono servirci a rendere l’inquadratura più affascinante.

LA CASA DELLA CONSAPEVOLEZZA

Ripartiremo. Persone e famiglie torneranno presto alla loro quotidianità, dentro e fuori casa. Per ora, bisognerà seguire le disposizioni e  vivere la casa ogni giorno come una nuova esperienza.

Quando tutto sarà finito, potremo così guardare con gratitudine alle stanze che hanno ospitato tanti stati d’animo differenti. E magari premiare la nostra casa con oggetti nuovi, nati da una nuova consapevolezza su quanto siano preziosi i suoi spazi.

L’appuntamento con HOMI è dal 19 al 22 settembre a Fiera Milano.

www.homimilano.com

 

 

Condividi