Da PerDormire la sostenibilità ambientale è un must

Buone prassi

Da PerDormire

Il 5 giugno si è celebrata la giornata mondiale dell’ambiente. La World Enviroment Day – WED – è stata proclamata in occasione della Dichiarazione di Stoccolma, emanata dalla prima Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente, in cui per la prima volta si definirono diritti e responsabilità dell’uomo in relazione all’ambiente. Lo slogan del primo World Enviroment Day, il 5 giugno salvaguardia dell’ambiente, 1974, fu: ‘Only One Earth’, ‘Una sola Terra’. E ancora è bene ricordare: la Terra è il solo posto che tutti abbiamo in cui vivere.

La salvaguardia dell’ambiente è anche uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, il numero 15: “Proteggere, ripristinare e promuovere l’uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e invertire il degrado dei suoli e fermare la perdita di biodiversità”. Valori fondanti per uno sviluppo sostenibile dell’economia e della società.

Il principio di sviluppo sostenibile è presente nella legislazione ordinaria italiana dal 2006, inserito tra i principi generali del ‘Testo Unico ambientale: “Ogni attività umana giuridicamente rilevante ai sensi del presente codice deve conformarsi al principio dello sviluppo sostenibile al fine di garantire all’uomo che il soddisfacimento dei bisogni delle generazioni attuali non possa compromettere la qualità della vita e le possibilità delle generazioni future. Chi può ignorare questo comandamento? Un marchio come PerDormire, che ha nel benessere delle persone la sua mission aziendale, ha da tempo sposato il principio di sostenibilità per tutta l’architettura del suo business.

Un’azienda verde dentro

PerDormire sostenibilitàLa sostenibilità, così come è descritta dalle più alte istituzioni europee e dal Governo Italiano, si traduce per il Materassificio Montalese, in un coinvolgimento sistemico delle attività aziendali. Tocca le attività di ricerca e sviluppo di prodotti e processi, la qualità dei siti produttivi, la rete commerciale, e si concretizza nel prodotto, per tutto il suo intero ciclo di vita. Lo stabilimento di Pistoia, che copre una superficie di oltre 20.000 mq., è dotato d’impianto a pannelli solari che fornisce il 50% del fabbisogno energetico. Il restante 50% viene acquistato rigorosamente da fonti rinnovabili provenienti dall’impianto idrico di Grosio (So), la percentuale comprende anche tutto il fabbisogno degli oltre 120 punti vendita sparsi sul territorio nazionale. Per questa caratteristica, il Materassificio Montalese ha ottenuto il certificato di ‘Struttura verde dentro’ rilasciato dall’istituto internazionale di certificazione TÜV, che contraddistingue le aziende che utilizzano al 100% fonti energetiche green per il loro intero fabbisogno.

Materiali naturali e riciclati

Oltre alla qualità intrinseca del sistema letto, PerDormire si concentra sulla sostenibilità dei materiali che compongono la sua offerta. Fra questi, un ruolo importante è svolto dai tessuti di rivestimento. L’offerta 2020 si è arricchita di una innovativa collezione di tessuti riciclati, la linea Ariel Recycled, che viene prodotta con l’impiego di fibre derivate dal riciclo di cotone e plastica, per la precisione Pet: per ogni metro quadrato di tessuto viene recuperata una quantità di plastica pari a 5 bottiglie in Pet; mentre un letto rivestito con Ariel Recycled recupera intrinsecamente l’equivalente di 50 bottiglie dello stesso materiale. Le proprietà di questo tessuto sono parificabili a quelle dei prodotti realizzati con materie prime vergini: mantiene, infatti, le stesse caratteristiche di morbidezza, texture, e versatilità. Anche nella collezione dedicata alla biancheria da letto, PerDormire ha prediletto tessuti come il cotone e il lino, fibre naturali al 100% che, oltre alla connaturata riciclabilità, garantiscono benessere, comfort e piacevolezza a tutto il corpo.

Lo smaltimento sostenibile dei materassi: il brevetto Vacusan

PerDormire sostenibilitàOgni anno buttiamo 1milione e 500 mila materassi: che fine fanno? Per la normativa vigente sono un rifiuto ingombrante, da conferire a un centro di raccolta; deprecabile abbandonarli per strada, come spesso succede. Alla fine vengono eliminati, diventando combustibile per gli impianti di termovalorizzazione: una soluzione davvero poco sostenibile, se si considera poi che questo rifiuto è una potenziale bomba batteriologica. Notte dopo notte, il materasso accoglie miliardi di germi, batteri, funghi, e tanti altri elementi. Si è calcolato che ogni anno riceve 100 litri di sudore e circa 3 milioni di batteri per pollice quadrato. Si tratta di una fonte di contaminazione da non sottovalutare, che potrebbe configurare il materasso come un rifiuto speciale. Oltre alla questione batteriologica, lo smaltimento del materasso pone problemi di logistica, per le dimensioni ingombranti. A questo proposito PerDormire, brand leader nel bedding, ha sviluppato una soluzione innovativa e sostenibile, brevettando una tecnologia proprietaria che sanitizza il materasso da smaltire e ne riduce il volume: Vacusan. L’apparecchio è in grado di aspirare i batteri e gli inquinanti dal materasso esausto, di eliminarli, grazie a un particolare sistema di purificazione, e di ridurre del 70% il volume del rifiuto in pochi minuti. Trattato con Vacusan questo rifiuto diventa igienicamente sicuro, più facilmente trasportabile e con costi ridotti, favorendo così il recupero dei suoi componenti, che possono essere riutilizzati in un’ottica di economia circolare, invece che distrutti tramite termovalorizzazione. Il brevetto Vacusan di PerDormire, che sarà reso operativo entro la fine dell’anno, è un esempio concreto dell’approccio globale che l’azienda ha adottato riguardo alla sostenibilità ambientale, una soluzione efficiente ed efficace che potrebbe essere adotta su ampia scala, con benefici per l’intero comparto.

Materassificio Montalese Spa, Via S. Pierino Casa al Vescovo – 51100 Pistoia (PT) – Tel: +39 0573.1798992

www.perdormire.com

PerDormire 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial