Mirabile Visione: Inferno

Mirabile Visione: Inferno

Mirabile Visione: Inferno, liberamente tratto da La Divina Commedia, è l’ultimo lungometraggio di Matteo Gagliardi, distribuito da Starway Multimedia, una rilettura straordinariamente attuale e visionaria dell’opera di Dante Alighieri.

Se Dante tornasse ora, cosa potrebbe dire del nostro mondo?

Mirabile Visione: Inferno è il geniale risultato di questo assunto: una rilettura straordinariamente attuale e visionaria della Commedia di Dante Alighieri.

E’ un viaggio nei  gironi dell’inferno abbinando a una selezione delle terzine dantesche immagini che spaziano dal reportage, alla finzione all’animazione, per dar vita ad un’opera squisitamente multimediale.

In particolare, il regista riscopre e utilizza una settantina d’illustrazioni ottocentesche della Divina Commedia sulle 243 fatte dal pittore parmense Francesco Scaramuzza (contemporaneo del francese Gustave Doré), che ricolorate e animate grazie a sofisticate tecniche digitali, hanno il compito di collegare antico e moderno in una visione di grande suggestione.

“L’Inferno dantesco è già tra noi, in una società predatoria e priva di spiritualità” – afferma Matteo Gagliardi -.

Partendo dalle illustrazioni ottocentesche, come Dante con Virgilio veniamo accompagnati nella discesa agli inferi dalle interpretazioni della professoressa Argenti (Benedetta Buccellato) che fa scoprire ai suoi studenti un Dante più rivoluzionario e dalle parole di Padre Guglielmo (Luigi Diberti) che esprimono il più autentico messaggio cristiano, per addentrarci nella grande opera di bellezza, risveglio e educazione che è la Divina Commedia.

In Mirabile Visione: Inferno vengono radiografati i mali del nostro tempo: ogni cerchio dell’Inferno diventa la rappresentazione della società moderna, delle possibilità dell’uomo e dei suoi limiti, della crisi della società capitalista e di quella ambientale/climatica globale.

Mirabile Visione: Inferno ha una colonna sonora scritta da Fabrizio Campanelli ed Enrico Goldoni che si è avvalsa, per molti brani, di una grande orchestra sinfonica, e che si fonde con gli ambienti sonori ricreati dal sound designer Enrico Ascoli. Importante è il contributo del materiale d’archivio, che si integra ai numerosi linguaggi del documentario (reportage, finzione, animazione).

Starway Multimedia è un’azienda marchigiana specializzata in produzione e post-produzione audiovisiva, con competenze ad ampio raggio, prevalentemente in ambito culturale. Opera in costante aggiornamento e con lo sguardo rivolto al futuro, ai nuovi linguaggi, ai nuovi formati e ai nuovi media: l’esperienza accumulata in oltre 12 anni di attività, e i progetti finora realizzati, testimoniano una visione poliedrica dell’audiovisivo del nuovo millennio, che mira alla valorizzazione del patrimonio artistico nazionale.

Matteo Gagliardi torna alla regia dopo il successo internazionale del docu-film Fukushima: a nuclear story (2016) e Mirabile Visione: Inferno ha già ottenuto, tra gli altri, il patrocinio della Società Dante Alighieri e di Save the Planet.

Mirabile Visione: Inferno, la seconda opera del regista, è frutto di un incessante lavoro iniziato nel 2019, poco dopo aver fondato la casa di produzione Starway Multimedia, specializzata nell’edutainment e nella valorizzazione del patrimonio artistico nazionale.

Mirabile Visione: Inferno

Dal 14 febbraio nelle sale italiane

Durata: 93 minuti

 

Condividi