Campioni film

Campioni, un messaggio di inclusività

Campioni (titolo originale Champions) è una commedia sportiva americana, diretta da Bobby Farrelly al suo debutto alla regia da solista, da una sceneggiatura scritta da Mark Rizzo, distribuito nelle sale italiane da Universal Pictures.

Si tratta di un remake in lingua inglese del film spagnolo del 2018 Non ci resta che vincere.

Il film  racconta l’amore fraterno di Alex (Kaitlin Olson) verso Johnny (Kevin Iannucci), che ha la sindrome di Down. E’ una storia divertente e commovente che aiuta ad abbattere i pregiudizi verso i disabili.

I dieci attori che compongono la squadra di atleti disabili sono anch’essi disabili. Sono Madison Tevlin (Cosentino), Joshua Felder (Darius), Kevin Iannucci (Johnny), Ashton Gunning (Cody), Matthew Von Der Ahe (Craig), Tom Sinclair (Blair), James Day Keith (Benny), Alex Hintz (Arthur), Casey Metcalfe (Marlon) e Bradley Edens (Showtime).  Alcuni di loro non avevano mai recitato prima, ma si sono rivelati ottimi.

Sinossi

Marcus Marakovich (Woody Harrelson) è un ex allenatore di basket di una lega minore. Dopo una serie di passi falsi, l’uomo si ritrova di fronte a un tribunale, che gli toglie ogni incarico e gli affida la gestione di una squadra di giocatori con disabilità intellettive. Sebbene Marcus ritenga che questi giocatori siano impossibili da allenare e che forse il suo compito sia solo quello di farli sentire uniti come una squadra, ben presto deve ricredersi. L’allenatore si rende conto che questa squadra può andare più lontano di quanto abbia mai immaginato. Non solo questi ragazzi impareranno le regole del basket, ma avranno molto da insegnare allo stesso Marcus e insieme creeranno qualcosa di davvero speciale.

Campioni

Dal 31 maggio al cinema

Durata: 90 minuti

Condividi