PANDORA: crescita del fatturato del 16% in valuta locale e margine EBITDA del 37,8%

Aziende

 

  • Il fatturato del Gruppo nel terzo trimestre del 2017 ha riportato una crescita del 13% (16% in valuta locale) raggiungendo un valore di 5.194 milioni di DKK – circa 698 milioni di Euro – (Q3 2016: 4.612 milioni di DKK – circa 620 milioni di Euro).
  • Il fatturato generato dai negozi monomarca di proprietà è cresciuto del 35% (40% in valuta locale).
  • La crescita like-for-like delle vendite nei negozi monomarca di proprietà è stata del 5%.
  • Il fatturato della regione EMEA ha registrato una crescita del 15% (17% in valuta locale) guidata principalmente da una performance positiva di Italia e Germania.
  • Il fatturato della regione Americas ha registrato una crescita dell’1% (6% in valuta locale).
  • La crescita life-for-like delle vendite negli Stati Uniti è stata del 5%.
  • Il fatturato nella regione Asia Pacific è cresciuto del 26% (32% in valuta locale) guidato da una forte crescita delle vendite in Australia e Cina.
  • Il fatturato generato dai charm è cresciuto del 9% ed il fatturato generato dai bracciali del 13%.
  • Lo sviluppo del full jewellery brand è on track, il fatturato derivante da anelli, orecchini, collane e pendenti è cresciuto del 21%, con le tre categorie che rappresentano il 27% del fatturato del Gruppo.
  • Il gross margin è stato del 74,2% nel Q3 2017 (Q3 2016: 75,1%).
  • L’EBITDA è stato di 1.965 milioni di DKK nel Q3 2017 – circa 264 milioni di Euro (Q3 2016: 1.842 milioni di DKK – circa 247 milioni di Euro), corrispondente ad un margine EBITDA del 37,8% (Q3 2016: 39,9%). La riduzione è dovuta principalmente alle oscillazioni sfavorevoli delle valute e a spese di marketing più alte.
  • Il free cash flow è stato di 637 milioni di DKK nel Q3 2017 – circa 86 milioni di Euro – (Q3 2016: 577 milioni di DKK – circa 78 milioni di Euro).
  • 650 milioni di DKK (circa 222 milioni di Euro) sono stati distribuiti agli shareholders nel terzo trimestre del 2017 attraverso un dividendo trimestrale di 9 DKK per azione – pari a circa 1,20 Euro – ed uno share buyback per un valore di 652 milioni di DKK (circa 88 milioni di Euro).
  • A seguito dei risultati del terzo trimestre del 2017, PANDORA distribuirà un dividendo trimestrale di 9 DKK per azione (circa 1,20 Euro) agli shareholders (corrispondente a 1 miliardo di DKK – circa 134 milioni di Euro).
  • La guidance finanziaria per l’anno 2017 rimane invariata, anche se si prevede che il fatturato per il full year si attesti nella parte inferiore del range precedentemente comunicato di 23- 24 miliardi di DKK (circa 3-3,2 miliardi di Euro).

Commentando i risultati, Anders Colding Friis, CEO di PANDORA, ha dichiarato: “I risultati del terzo trimestre sono stati in linea con le nostre aspettative, con lo sviluppo alla base che mostra aspetti sia positivi che negativi. La maggior parte dei nostri principali growth markets – Germania, Italia, Australia e Cina – ha continuato a mostrare una solida performance con tassi di crescita a doppia cifra, mentre il contesto retail negli Stati Uniti, unito all’oscillazione negativa del Dollaro statunitense, è rimasto sfidante.”

ABOUT PANDORA

PANDORA crea, produce e commercializza in tutto il mondo gioielli rifiniti a mano, dal design contemporaneo, realizzati in materiali di alta qualità, a prezzi accessibili. I gioielli PANDORA sono venduti in più di 100 Paesi nel mondo, in 6 continenti, attraverso una rete di circa 7.700 punti vendita, tra i quali più di 2.300 negozi monomarca.

Fondata nel 1982 a Copenaghen, in Danimarca, dove ha sede l’headquarter del Gruppo, PANDORA impiega oltre 23.800 persone in tutto il mondo, di cui oltre 13.200 in Tailandia, dove l’azienda ha la propria sede produttiva. PANDORA è quotata alla borsa valori NASDAQ OMX di Copenaghen in Danimarca. PANDORA ha chiuso il 2016 con un fatturato totale di 20,3 miliardi di DKK (circa 2,7 miliardi di Euro).

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial