Alberto Garutti: “Sehnsucht” alla Fondazione Spinola Banna per l’Arte a Poirino (TO)

Arte

Alberto Garutti, artista e docente, nato a Galbiate (Lecco) nel 1949, è noto come esponente di rilievo dell’Arte Pubblica. Insegna presso lo IUAV di Venezia e la Facoltà di Design e Arte del Politecnico di Milano. Il suo lavoro  ci riporta in una sfera di storie individuali. Egli afferma: <<Il punto di vista è che l’opera deve essere capace di toccare la sensibilità dei cittadini. >> La parola scritta svolge un ruolo importantissimo nelle sue installazioni, <<Sono didascalie>> dice lui, apposte sopra o accanto all’opera.Sehnsucht di Alberto Garutti

Per “Sehnsucht”, opera realizzata nel 2018 e destinata a rimanere nella sede della Fondazione Spinola Banna per l’Arte,  Garutti ha composto un brano, il titolo stesso  è una parola chiave che incarna un concetto tipico dello spirito romantico tedesco. <<Significa desiderio e bramosia d’amore, nostalgia di un bene irraggiungibile, doloroso struggimento nel cercare qualcosa che si ama.>>

L’opera consta di due vasi, due forme complementari, potenzialmente accostabili a comporre una sola forma, combaciando come due anime gemelle, ma Garutti  le presenta separate da un muro, in due stanze diverse.  La coppia di vasi è di color rosa  << Come la carnagione umana. – spiega Garutti – Nella loro separazione e distanza, la coppia contiene una sottile sofferenza: l’opera è la presenza  immateriale di ciò che non si tocca, dello spazio tra le cose. La tensione silenziosa tra i due oggetti mette in scacco lo spazio espositivo>>.Sehnsucht di Alberto Garutti

La mostra personale Senhsucht  è visitabile sino al 4 maggio presso la Fondazione Spinola Banna per l’Arte, a  Poirino (Torino) Frazione Banna, in un complesso immerso nel verde, destinato anche come residenza d’artista. Fondata nel 2005 da Gianluca e Orsola Spinola, la Fondazione organizza seminari, workshop e conferenze sull’arte e sulla musica contemporanea, per promuovere l’approfondimento teorico delle pratiche artistiche attuali e la didattica dei temi più rilevanti nel dibattito filosofico ad esse correlato. Alberto Garutti, nel 2005, Stefano Arienti e Mario Airò, nel 2006, sono stati i primi master ospitati dalla Fondazione. Nel 2007, sono giunti Diego Perrone , Eva Marisaldi, Stefano Arienti e Furio Di Castri. A partire dal 2008, in collaborazione con Jorge Peris e Adrian Pacis, la Fondazione ha inaugurato il progetto riservato ai giovani artisti.

Nel 2007 e 2008, la Fondazione Spinola Banna per l’Arte, con la città di Torino e UniCredit Private Banking ha istituito annualmente una borsa di studio per un soggiorno presso il Centre International d’Accueil et d’Echanges des Récollets a Parigi della Dena Foundation for Contemporary Art.

L’attività della Fondazione è proseguita ospitando Peter Friedl e Luca Vitone in qualità di Master nel 2009 e un workshop internazionale a cura di Jorge Peris nel 2010. Tra il 2009 e 2010 tre workshop curatori ali sono stati affidati a Benjamin Weil. Dal 2010 viene promossa una mostra collettiva annuale, frutto di una selezione dei progetti degli artisti che hanno seguito i workshop, la stessa,  in seguito,  ospitata a Venezia in una delle sedi della prestigiosa Fondazione Bevilacqua La Masa.

La mostra Sehnsucht rientra in un programma promosso dal Comitato Fondazioni Arte Contemporanea dal titolo Grand Tour Contemporaneo in varie sedi diffuse.

Per informazioni e prenotazioni scrivere a: info@fondazionespinola-bannaperlarte.org

Sehnsuchcht di Alberto Garutti, fino al 4 maggio 2019

Fondazione Spinola Banna per l’Arte Frazione Banna, 10046 Poirino (TO)

www.fondazionespinola-bannaperlarte.org

 

Judith Maffeis Sala

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial