Lilt Milano celebra World Cancer Day insieme ai nuovi aspiranti volontari

Buone prassiSalute

Prende avvio nella Giornata Mondiale Contro il Cancro del 4 febbraio, la prima giornata del XXXVI corso di formazione e qualificazione del volontario in oncologia di Lilt Milano.

Sono 95 i candidati selezionati per unirsi alla nutrita schiera dei 600 volontari Lilt Milano e saranno impegnati in 5 giornate di formazione tenute da 27 docenti tra medici oncologi, psicologi, filosofi, esperti di comunicazione e collaboratori dell’associazione provenienti da 7 realtà associative e ospedaliere di rilievo tra cui l’Istituto Clinico Humanitas, la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori, la Federazione Cure Palliative e la Società Italiana Psiconcologia–Sez. Lombardia.

“I volontari sono la nostra forza e il nostro cuore”, commenta il presidente di Lilt Milano, prof. Marco Alloisio. “Passione, preparazione e dedizione rendono possibile i risultati che ogni giorno riusciamo a raggiungere. Siamo stati tra i primi a capire che questo tipo di volontariato richiede una formazione solida, a prescindere dal ruolo che si gioca in questa grande squadra. E così, ormai quasi 40 anni fa, abbiamo dato vita alla nostra scuola di formazione per soddisfare il bisogno di un volontariato qualificato per noi e per altre associazioni. Un percorso formativo che spazia tra oncologia, psicologia, strumenti di marketing, filosofia ed etica, capace di porre le basi per un accompagnamento – al paziente e al volontario – lungo tutto il ciclo della relazione con LILT”.

Numerose e variegate sono le aree in cui operano i volontari di Lilt Milano: dall’assistenza ai malati, all’accoglienza negli ambulatori di diagnosi precoce, alla sensibilizzazione negli eventi in piazza, alla raccolta fondi, a mansioni negli uffici.

“Nel solo anno scorso, i nostri volontari ci hanno permesso di raggiungere numeri considerevoli: 123.000 ore di attività, 11.100 interventi assistenziali, 10.500 accompagnamenti alle terapie” conclude Alloisio. “Alcuni di loro sono con noi dal primo giorno e hanno poi coinvolto figli, compagni, amici. Il contagio vitale del volontariato è irresistibile, chi lo sperimenta non torna indietro. La scala anagrafica del nostro team va dai 18 agli 80 anni”.

La Scuola di Lilt Milano, istituita nel 1984, la prima in assoluto su tutto il territorio italiano, è diventata negli anni un vero e proprio modello per il Terzo settore. Oltre a formare i volontari di Lilt Milano, si occupa anche di quelli che presteranno il loro servizio per conto di altre associazioni. Sono 3200 sono i volontari formati da LILT fino a oggi a cui si vanno ad aggiungere oltre 2000 volontari di altre realtà associative. Al corso in partenza il 4 febbraio oltre ai 95 aspiranti volontari Lilt ci saranno, infatti, altre 50 persone che lavoreranno per altre realtà attive in ambito oncologico.

www.legatumori.mi.it

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial