Hill of vision. L’incredibile storia di Mario Capecchi da vagabondo a Nobel per la medicina

Cinema

Hill of Vision è un film di genere biografico, drammatico diretto da Roberto Faenza, con Laura Haddock ed Edward Holcroft.  Prodotto da Jean Vigo Italia con RAI Cinema e distribuito da Altre Storie, giunge nelle nostre sale dal 16 giugno 2022.

Sinossi

Seconda guerra mondiale, Alto Adige. Mario ha solo 4 anni quando sua madre viene arrestata dai fascisti. Il piccolo trascorre l’infanzia per strada vivendo di espedienti. Finita la guerra, lui e la madre miracolosamente si ritrovano e ricominciano una nuova vita in America, presso la comunità Quacchera ‘Hill of Vision’. Mario non riesce a inserirsi nel nuovo contesto di normalità, fino a quando non scopre, grazie allo zio scienziato, la passione per la scienza. Basato sull’avventurosa vita di Mario Capecchi, Premio Nobel per la Medicina nel 2007.

Mario Capecchi, genetista, nato a Verona il 6 ottobre 1937,  si è così espresso: <Io ero partito dal nulla, non sono andato a scuola da piccolo e ho poi ottenuto dei traguardi. Spero che possa insegnare agli altri ad avere fiducia in se stessi, che tutto si può recuperare. Alla fine sono le persone a cui stai vicino che ti creano la vita. E’ anche una storia sulle persone. Spesso siamo noi stessi i primi nostri nemici e questo film può essere di ispirazione. Prima di andare negli USA non avevo alcuna educazione, non ero mai stato a scuola, non avevo studiato niente. Poi ho capito quanto importante fosse studiare.  Non si smette mai di imparare e le cose che ho imparato nella strada, mi sono poi servite nella scienza. Noi tutti facciamo continuamente esperienze che poi introiettiamo Innanzitutto ho imparato ad osservare. I nostri occhi sono sorprendenti e li dobbiamo allenare a vedere. Come succede poi nella scienza dove impari a osservare Poi ho imparato a contare su me stesso. Gli altri non ti daranno niente. Devi essere tu sicuro di te e procurarti ciò che ti serve, fidandoti delle tue conoscenze, della tua capacità personali. Mi aspettavo di vedere strade lastricate d’oro in America ma ho trovato molto di più: opportunità. Le persone che hai intorno sono quelli che poi emulerai. In USA ho trovato una comunità, un gruppo su cui contare e confrontarmi per scoprire e crescere.>

Il cast artistico del film è così composto: per Mario Capecchi bambino Lorenzo Ciamei, da ragazzo Jake Donald-Crookes; l’attrice Laura Hoddock interpreta Lucy Ramberg, l’attore Francesco Montanari interpreta Luciano Capecchi. Lo zio di Mario, Edward,  lo scienziato che lavora per la Radio Corporation of America, è interpretato da Edward Holcroft, sua moglie Sarah Sargent Ramberg, insegnate, è l’attrice Elisa Lasowski, l’attrice Sofia D’Elia interpreta Frank compagna d’avventura di Mario e il piccolo <Fratello> è Ruben Buccella.

Trailer ufficiale:  https://www.dropbox.com/s/8u36jjmuo6ziq5u/HillOfVision_Trl%2090_H264%2020Mbps.mov?dl=0

Hill of Vision

Al cinema dal 16 giugno 2022

Durata 101 minuti

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial